15/05/13 Sequestrati oltre 11.000 capi abbigliamento contraffatti, denunciato il responsabile

NAPOLI. I militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell'ambito del dispositivo di controllo del territorio, hanno portato a termine un'operazione in materia di contrasto alla contraffazione dei marchi e di tutela dell'economia legale. 

In particolare, i controlli sono stati eseguiti nel centro della città e nella zona della duchesca/maddalena, dove, a seguito dell'individuazione di un primo locale, adibito a deposito, i “baschi verdi” del gruppo pronto impiego di Napoli hanno avviato le operazioni di perquisizione rilevando la presenza di numerosi capi di abbigliamento riportanti marchi contraffatti.

Successivamente, identificato il proprietario dell'immobile, le operazioni di perquisizione sono state estese anche ad ulteriori due appartamenti privati nella zona, dove sono stati scoperti oltre 11.000 capi di abbigliamento contraffatti, tutti destinati al mercato napoletano e riportanti il marchio di note griffe di alta moda, quali “D&G”, “Burberry”, “D-squared”, “Armani”, “Moncler”, “Stone island”, “Hogan”, “Fendi”, “Gucci”, “Louis vuitton”, “La Martina”, “Jeckerson”, “D. Alessandrini”, “Elisabetta Franchi”, “Harmont & Blaine”.

I capi contraffatti che nel deposito apparivano di fatto esposti per la vendita, come se il locale fosse utilizzato anche quale “show room” per gli acquirenti - sono di pregevole fattura e avrebbero fruttato circa centomila euro.

Le indagini sono tuttora in corso e mirano ad individuare eventuali ulteriori responsabili.

Si ricorda, infine, che le sanzioni per gli acquirenti di prodotti contraffatti sono piuttosto pesanti e raggiungono i 7.000 €.

comments powered by Disqus