15/05/13 Poliziotti iniziano sciopero della fame per mancanza del pagamento degli straordinari

NAPOLI.  "Vengono trattati gli uomini della Polizia di Stato in servizio presso il IV Reparto Mobile di Napoli. Loro, i tutori dell'ordine pubblico ai quali la Prefettura di Napoli, nonostante abbia ricevuto i fondi necessari, non paga il lavoro straordinario da oltre 6 mesi, ossia da ottobre 2012.  Poliziotti impiegati quotidianamente su tutto il territorio nazionale per tutelare e garantire la sicurezza e l'incolumità dei cittadini; uomini che con impegno ed abnegazione, sacrificando i propri affetti familiari e rischiando anche la propria incolumità fisica ed addirittura la vita, con  professionalità, vista la grave crisi economica e sociale, evitano il degenerare in delicatissime situazioni di ordine e sicurezza pubblica. Siamo giunti ad un punto di non ritorno". Sono dure e taglianti le affermazioni di Francesco Ciquera, massimo esponente sindacale dell'UGL Polizia di Stato di Campania, il quale ha aggiunto: "Nella mattinata di mercoledì, quale forma di protesta gli aderenti all'UGL Polizia di Stato Campania, i poliziotti attueranno lo sciopero della fame rinunciando a consumare il primo ordinario. Tutto questo è' impensabile".

Il leader sindacale campano dell'UGL Polizia di Stato ha, poi, continuato: "Chi lavora deve essere pagato ed è indecente dover lavorare senza essere retribuiti, facendo ricadere sugli operatori della sicurezza la sostenibilità dei costi della sicurezza che deve essere bene comune del paese; questo grave ed inspiegabile ritardo sta arrecando un grave danno all'intera categoria, che vive di stipendio, incidendo in maniera importante sull'economia di ciascun nucleo familiare anche e soprattutto alla luce del blocco degli aumenti stipendiali sino all'anno 2014. Alla luce di tutto ciò".

Francesco Ciquera, Segretario Generale Regionale dell'UGL Polizia di Stato Campania, poi conclude:  "Non escludo la possibilità nei prossimi giorni di indire una grande manifestazione per richiamare l'attenzione dei cittadini campani sul tema della sicurezza ,della legalità e dello sviluppo del paese in considerazione della totale cecità delle istituzioni nei confronti delle condizioni di vita degli uomini e delle donne della Polizia di Stato".

comments powered by Disqus