15/05/13 Carmela Aurora risponde: "Mi chiedo come facciano a parlare certe persone"

MARCIANISE.  "Continuo a leggere i commenti di chi ci ha condotti alla situazione attuale e mi chiedo dove queste persone trovino ancora il coraggio di parlare". E' quanto ha dichiarato la dirigente sindacale della Ugl Agroalimentare Caserta, Carmela Aurora, commentando quanto apparso nella mattinata di ieri sulla stampa locale.

 

"Assistiamo sgomenti al confronto tra una dirigenza aziendale che ha distrutto un gioiello della industria meridionale e sindacalisti che hanno firmato accordi contro il volere dei loro stessi oramai ex iscritti. E' davvero incredibile, coloro che hanno causato la malattia adesso hanno l'arroganza di voler somministrarci anche la cura. E' facile per loro sminuire l'argomento liberatorie, si dice a Napoli il sazio non crede al digiuno, è un proverbio che calza a pennello".

 

Ne ha per tutti la sindacalista e storica dipendente aziendale. "Per la prima volta nella storia della repubblica - ironizza Carmela Aurora - il presidente di un'azienda scrive ai lavoratori comunicando che convocherà un'assemblea straordinaria dei soci durante la quale, forse deciderà di chiudere l'azienda. Missive inutili, se avevano deciso di socializzare dovevano farlo prima. Vogliamo lavorare" conclude Aurora "per questo domani al tavolo regionale chiederemo una proposta seria, che come sancito dal referendum, sia senza liberatorie".

comments powered by Disqus