12/11/14 Ocse, Eurozona in difficoltà: male Germania e Italia

ROMA. La crescita in Europa si prospetta ancora debole, mentre si preannuncia stabile la tendenza nella maggior parte delle altre principali economie. Questa l'indicazione che giunge dal superindice Ocse, che mira ad anticipare i punti di svolta dell'attivita' economica rispetto al trend. A settembre l'indicatore e' a 100,4 punti per l'area Ocse, in calo dello 0,01 punti rispetto ad agosto. Per l'Eurozona, che staziona a 100,7 punti (-0,06), l'indicatore punta a "una perdita di slancio della crescita, con i maggiori segnali di rallentamento nel caso di Germania e Italia". 

In Canada, negli Stati Uniti, in Brasile, in Cina e in Russia si conferma "un trend di crescita stabile". L'India, invece, è l'unico paese nel quale il superindice segnala una crescita positiva della crescita.

Articoli correlati

UE, Juncker: ‘’Preoccupato da regresso dell’economia italiana’’
Pubblicato il 02/04/2019 • leggi all'articolo
Fmi: ‘’L’Italia rischia, preservi la riforma Fornero’’
Pubblicato il 09/10/2018 • leggi all'articolo
CONSIDERAZIONI SULLA GIORNATA MONDIALE DELLA LIBERTA' DI STAMPA
Pubblicato il 04/05/2018 • leggi all'articolo
Eminem per la prima volta in Italia: ecco quando
Pubblicato il 30/01/2018 • leggi all'articolo
Germania, i piloti si rifiutano di rimpatriare i profughi
Pubblicato il 06/12/2017 • leggi all'articolo
Rapporto Censis: Italia cresce lentamente ma il Paese invecchia
Pubblicato il 01/12/2017 • leggi all'articolo
Tavecchio: ''Amareggiato e deluso. Domani sarà il giorno delle scelte''
Pubblicato il 14/11/2017 • leggi all'articolo
Verso Italia-Svezia: nuova esclusione per Insigne?
Pubblicato il 12/11/2017 • leggi all'articolo
Italia-Svezia, Ventura convoca anche Jorginho
Pubblicato il 04/11/2017 • leggi all'articolo
Rapporto Ocse: in Italia pochi laureati e poco valorizzati
Pubblicato il 05/10/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus