27/07/13 Mafia, blitz della polizia nella Capitale: 51 arresti

ROMA. Vasta operazione antimafia della polizia di Roma. La squadra mobile della Capitale sta eseguendo 51 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse nei confronti di altrettante persone che operano sul litorale controllando ogni attività illecita realizzata a Roma.

Sono state colpite dai provvedimenti restrittivi due famiglie malavitose che si spartivano le attività illecite sul litorale: quella dei Fasciani e quella dei Triassi. Per la famiglia dei Fasciani, in manette sono finiti Carmine Fasciani, considerato  il capo  e i fratelli Giuseppe e Terenzio Nazzareno.

Tra i Triassi sono stati arrestati Vito e Vincenzo, appartenenti alla nota famiglia mafiosa dei Cuntrera – Caruana.  I reati contestati vanno dall'usura, al traffico internazionale di droga, alle estorsioni ai danni di commercianti, al controllo di intere piazze di spaccio non solo nella zona litorale ma anche in città, al controllo del mercato delle slot machine, alle infiltrazioni in apparati amministrativi per l'assegnazione di abitazioni popolari, al controllo di intere attività balneari da anni fiore all'occhiello dell'economia della zona balneare della capitale, alla corruzione. Intanto il sindaco di Roma, Ignazio Marino fa i suoi complimenti agli inquirenti: ''Desidero esprimere grande soddisfazione per l'operazione della Squadra Mobile di Roma che questa mattina ha portato all'arresto di ben 51 appartenenti ai gruppi criminali legati alle famiglie Fasciani, Triassi e D'Agati.

Una cupola mafiosa che da anni si era infiltrata nel tessuto produttivo e sociale della Capitale, gestendo soprattutto i propri traffici sul litorale di Ostia attraverso una lucida spartizione del territorio e una pianificazione di interventi e omicidi. Ostia e' un'area cittadina importante e vitale alla quale questa amministrazione ha dato sin da subito un segnale di aiuto e attenzione'' .

comments powered by Disqus