18/05/15 Reggia di Caserta, Dario Abbate: ''Con De Luca puntiamo a raddoppiare gli ingressi in soli 5 anni''

CASERTA. “Una vera e propria rivoluzione nel modo di intendere il turismo in Provincia di Caserta”. Così il candidato alle elezioni regionali del Partito Democratico, DarioAbbate con VincenzoDeLuca Presidente, interviene sul nodo turismo in Terra di Lavoro. “Insieme al mio staff e grazie alla collaborazione di imprenditori, guide turistiche, albergatori ed alcuni funzionari dei Beni Culturali, abbiamo elaborato un piano che punti a raddoppiare i visitatori alla Reggia di Caserta ed incrementare i flusi turistici nel casertano”.

“L’incipit – spiega Abbate - viene dalla  importante intuizione del cosiddetto “Itinerario dei Re”, elaborato dal candidato Governatore DeLuca, che pone la nostra meravigliosa Reggia vanvitelliana come principale riferimento rispetto ad una serie di eventi volti a traghettare il turismo organizzato nella nostra provincia. 

Relativamente alla Reggia di Caserta che negli anni ha subito un decremento continuo dei visitatori, abbiamo l’ambizione di adottare il seguente piano in 12 punti che si stima possa portare a raddoppiare il numero dei visitatori in soli 5 anni.

 

1)      Lotta senza se e senza ma all’abusivismo fuori e dentro il monumento vanvitelliano istituendo al suo interno un drappello fisso interforze attraverso un accordo tra Regione Campania, Polo Museale, Prefettura, Questura di Caserta e Comune Capoluogo;

2)      Eliminare il giorno di chiusura settimanale adeguandosi ai principali musei europei. In questo modo, con oltre 50 aperture in più all’anno, si possono aumentare sin da subito gli ingressi di almeno il 15%;

3)      Istituire le aperture notturne, almeno un sabato al mese, associando alla classica visita museale anche concerti musicali, piece teatrali e cene con chef stellati del territorio;

4)       Inserire tra gli eventi ogni anno almeno due grandi mostre di rilievo internazionale sia di arte classica che contemporanea;

5)      Legare il sostanzioso flusso turistico di Napoli e dell’area archeologica vesuviana alla Reggia di Caserta scontando il biglietto, ad esempio, a chi ha già visitato altri siti come il Vesuvio, Capodimonte, Pompei ed Ercolano;

6)      Stabilire protocolli d’intesa con le compagnie navali individuando una scontistica dedicata ai crocieristi che fanno scalo ai porti di Napoli e Salerno;

7)      Protocollo d’intesa con Trenitalia per individuare almeno due Treni ad Alta Velocità sulla tratta Roma-Caserta con sconti particolari per coloro che visitano la Reggia di Caserta e gli altri monumenti di Terra di Lavoro;

8)      Protocollo d’intesa con azienda trasporto pubblico casertano per stabilire un vero e proprio “shuttle-bus” con specifica tratta che va dall’area commerciale Marcianise a Caserta-Reggia per veicolare il turismo commerciale verso quello culturale;

9)      Potenziare l’evento “Percorsi di Luce” alla Reggia di Caserta e favorire il turismo stanziale, negli alberghi e nei ristoranti, attraverso una specifica scontistica per chi dorme e mangia nel casertano;

10)  Favorire la creazione di una vasta area attrezzata dedicata ai Camper nei pressi della Reggia di Caserta e stabilire specifica scontistica con le principali associazioni di camperisti;

11)  Individuare un portale web del turismo casertano che proponga itinerari enogastronomici, naturalistici e litoranei di Terra di Lavoro da associare alla visita della Reggia. Il portale dovrà tenere conto soprattutto delle moderne tendenze relative al tempo libero quali trekking, mountain bike, ma anche gli itinerari di turismo religioso quali la Via Francigena;

12)  Campagna pubblicitaria che promuova la Reggia di Caserta nei principali aeroporti e nelle principali stazioni ferroviarie in Italia ed in Europa.

 

 

                                                                                 

 

comments powered by Disqus