25/10/16 Taglio stipendi parlamentari, il Pd dice no: “E’ tutta demagogia”

ROMA. Il Pd dice No alla proposta del Movimento 5 Stelle di dimezzare gli stipendi dei parlamentari. “Farsa”, “demagogia”, “populismo”. E poi ancora: “Usate gli scranni per fare il vostro show”. Sono queste le motivazioni, o presunte tali, espresse dai parlamentari Pd. Intanto il premier Renzi ha proposto di pagare i parlamentari in base alle presenze.

Intanto, secondo le ultime stime, i parlamentari italiani sono quelli più pagati d’Europa. Più in dettaglio, un onorevole italiano guadagna in media sei volte e mezzo più di un elettore e porta a casa uno stipendio lordo mensile che, tra indennità parlamentare, diaria e rimborso di trasporto, supera i 16mila euro: il 60% in più rispetto alle media Ue. E anche i vitalizi fanno la differenza: da noi sono il triplo che altrove. Altri dati in sterline arrivano dalla Independent parliamentary standards authority (Ipsa), in un confronto che prende in considerazione anche Paesi extrauropei: gli italiani guidano la classifica con un salario di 120.546 sterline, seguiti da Australia (117.805),Stati Uniti (114.660), Canada (100.166) e Norvegia (87.964). Nella seconda parte della classifica ci sono invece Irlanda (79.556), Germania (78.979), Nuova Zelanda (74.154), Svezia (69.017). Infine gli ultimi tre sono Regno Unito (66.396), Francia (56.815) e Spagna (28.969). Su questi dodici paesi la media è di 82.918 euro. L’Italia la supera del 45%.

La Camera ha 630 deputati. L'indennità parlamentare è di 11.703,64 euro lordi, che diventano 5.486,58 al netto di ritenute fiscali e previdenziali. Il rimborso spese per il soggiorno è di 4.003 euro. A questa somma vengono detratte 206 euro per ogni giorno di assenza quando si svolgono votazioni elettroniche. I deputati viaggiano gratis in autostrada, treno (prima classe), nave e aereo sul territorio nazionale. Per i trasferimenti in aeroporto c'è un rimborso: da 1.107 a 1.331 euro al mese. In più, 4.190 euro per il rapporto eletto-elettore, utilizzabile per lo stipendio dei collaboratori. 258 per le telefonate. 2.500 (per legislatura) di spese informatiche. Assegno di fine mandato: 46.814 euro per una legislatura, 140.443 per tre. Il vitalizio: 2.486 euro al mese dai 65 anni con un mandato, 4.973 euro dai 60 anni con due, 7.460 euro con tre.   Il Senato ha 315 senatori, che ricevono importi simili a quelli dei deputati. Un senatore ogni mese riceve 11.555 euro di indennità, 3.500 di diaria, 1.650 euro per i trasporti e 4.180 euro per le spese di rappresentanza.

Articoli correlati

Renzi a Firenze: ‘’Pensano di essersi liberati di me, ma si sbagliano’’
Pubblicato il 10/09/2018 • leggi all'articolo
Governo, Di Maio: ''Proponiamo un nuovo incontro tra i capigruppo''
Pubblicato il 22/03/2018 • leggi all'articolo
M5S, Di Maio: ‘’No a governo istituzionale, non abbiamo paura di tornare al voto’’
Pubblicato il 13/03/2018 • leggi all'articolo
Pd, Renzi annuncia: ‘’Mi dimetto da segretario del partito, ma non mollo’’
Pubblicato il 12/03/2018 • leggi all'articolo
Elezioni Politiche: terremoto in casa Pd, Renzi verso le dimissioni
Pubblicato il 05/03/2018 • leggi all'articolo
Elezioni, collegi uninominali: bocciati D’Alema e Grasso, passano Delrio, Boschi, Lorenzin e Casini
Pubblicato il 05/03/2018 • leggi all'articolo
Elezioni, Renzi: ‘’Pd primo partito è importante per l’Italia’’
Pubblicato il 01/03/2018 • leggi all'articolo
M5S, Di Maio: ‘’Prossima settimana conoscerete la squadra di governo’’
Pubblicato il 22/02/2018 • leggi all'articolo
Elezioni, Renzi: ‘’Senza i numeri si torni al voto, sono d’accordo con Berlusconi’’
Pubblicato il 06/02/2018 • leggi all'articolo
M5S, Di Maio presenta i supercompetenti: ‘’Ecco la nostra super squadra’’
Pubblicato il 29/01/2018 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus