21/03/16 La Roma riacciuffa l'Inter, terzo posto ancora in pugno

romaROMA. L'1-1 fa sicuramente più male all'Inter che ai giallorossi. La squadra di Spalletti rischia di perdere il vantaggio accumulato sulla Fiorentina, ma tiene a debita distanza l'Inter, che con una vittoria ieri sera all'Olimpico sarebbe tornata pienamente in corsa per un posto in Champions. Gli ospiti feriscono la lupa a inizio ripresa, ma Nainggolan risponde a 6' dal termine. La situazione quindi, a otto giornate dalla fine del campionato, rimane invariata.

Parte meglio la squadra di casa che attacca prepotentemente un'Inter senza troppe pedine importanti. Spalletti ha deciso di lasciare in panchina Dzeko e posizionare Perotti come falso 9, affiancato da El Shaarawy e Salah, con questt'ultimo meno incisivo rispetto alle ultime apparizioni, mentre l'italo-egiziano e l'ex Genoa sono spesso pericolosi nei primi minuti. Ancora una volta le azioni neroazzurre passano per la sinistra, dove Nagatomo si sovrappone ma riesce anche a tenere buono Salah, e Perisic è ispirato come sempre nell'ultimo mese. Al 35' Salah segna scavalcando Handanovic di pallonetto, ma Orsato ferma l'azione per un leggero fuorigioco dell'ex Fiorentina.

Il secondo tempo è una scossa per l'Inter, che passa in vantaggio al 53': ripartenza veloce dei neroazzurri, Brozovic riceve sulla trequarti e sventaglia per Perisic che, dimenticato dalla difesa avversaria, entra in area e batte Perisic con un diagonale che Szczesny riesce solo a toccare. Spalletti inserisce Dzeko per dare maggiore peso al reparto offensivo. In un minuto il bosniaco ha due grandi occasioni. Nella prima il suo colpo di testa forte e preciso viene parato dal solito Handanovic, mentre nel secondo caso è Dzeko a spedire altissimo il pallone, confermando che il suo periodo buio non è' alle spalle. Da un errore del centravanti nasce però il pareggio giallorosso: Dzeko tenta il tiro ma lo svirgola mandando la palla tra i piedi di Nainggolan che la spedisce in rete. E' una doccia fredda per l'Inter, che si ritrova di nuovo nella stessa situazione da cui sperava di uscire grazie a questa partita. Mancini e la squadra ci credono ancora, il tecnico però sa che per raggiungere il terzo gradino del podio è obbligatorio vincerle tutte e sperare che la Roma non faccia altrettanto.

Articoli correlati

Roma: incendio all’impianto di trattamento rifiuti di Rocca Cencia
Pubblicato il 25/03/2019 • leggi all'articolo
Classifica qualità della vita: primo posto a Bolzano, crolla Roma. Napoli 108esima
Pubblicato il 19/11/2018 • leggi all'articolo
Roma: sgomberato il centro migranti Baobab
Pubblicato il 13/11/2018 • leggi all'articolo
Roma: urla ‘’buffone’’ a Salvini, denunciata 59enne
Pubblicato il 13/11/2018 • leggi all'articolo
Roma: ossa nella sede della Nunziatura, forse di Emanuela Orlandi
Pubblicato il 31/10/2018 • leggi all'articolo
Roma: tenevano segregata in casa la figlia 17enne perchè lesbica, la giovane scappa e avvisa la polizia
Pubblicato il 02/10/2018 • leggi all'articolo
Roma: auto su pedoni in zona San Pietro, 5 feriti
Pubblicato il 20/09/2018 • leggi all'articolo
Roma: militare 25enne si spara a Palazzo Grazioli
Pubblicato il 30/07/2018 • leggi all'articolo
Roma: allarme ragno violino, numerosi ricoveri in ospedale
Pubblicato il 17/07/2018 • leggi all'articolo
Roma: scritta BR su lapide Aldo Moro in via Fani
Pubblicato il 22/03/2018 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus