28/05/16 Champions League: stasera la finalissima a San Siro

real atleticoMILANO. Rispetto a due anni fa sono cambiate poche cose. Sulla panchina del Real Madrid siede quello che due anni fa era il vice di Ancelotti, il mister vincitore della "decima". Dall'altra parte è sempre Simeone a guidare l'armata colchonera, cambiata in alcuni interpreti ma rimasta la stessa per ossatura, ma soprattutto per mentalità, quella che il cholo ha inculcato in tutti i suoi giocatori da quando, nel 2011, è arrivato al Vincente Calderon. Il tecnico della Madrid popolare è emotivo come pochi, e la sconfitta di due anni fa, arrivata ai supplementari dopo aver subito il pareggio nei minuti di recupero, brucia ancora in maniera indescrivibile, nella mente sua e di tutti i tifosi di quella che fino a pochi anni fa era la seconda squadra della capitale spagnola, messa in ombra dai successi dei galacticos. La storia è cambiata in questo decennio, e ora le due corazzate quasi si equivalgono.

Il Real conta sulla sua miglior formazione. Giocheranno tutti i titolari, e più o meno metà dell'undici di partenza due anni fa affrontava i cugini nella finale di Lisbona. Davanti a Keylor Navas, che potrebbe diventare il primo costaricano a conquistare la Champions League, giocheranno Pepe e Sergio Ramos, autore dell'1-1 segnato oltre il 90'. Ai lati dei difensori giocheranno Carvajal e Marcelo, altro protagonista di due anni fa. Centrocampo comandato da Kroos, intorno a cui gireranno Modric e Casemiro, elogiato più volte dall'avversario Simeone nella conferenza stampa di ieri. In attacco la BBC è la certezza. Bale con Zidane ha ritrovato il ritmo giusto, Cristiano Ronaldo e Benzema sono una certezza.

Dall'altra parte la maggiore garanzia è data dal blocco difensivo, che parte da un portiere (Oblak) che l'anno scorso fece fatica a conquistarsi un posto da titolare, mentre quest'anno ha salvato i suoi in numerose circostanze. Davanti a lui giocheranno Godin e il giovane Gimenez, con Juanfran e Filipe Luis sugli esterni, esattamente come due anni fa, anche se il brasiliano ha fatto in tempo a fare un viaggio andata e ritorno a Londra, sponda Chelsea. A centrocampo, affiancati da Saul e Koke, ci saranno il capitano Gabi e Augusto Fernandez. In attacco Torres e Griezmann formeranno una coppia che è stata determinante per il cammino colchonero in Champions League.

Le probabili formazioni dell'incontro:

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, Ronaldo.

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Godin, Gimenez, Filipe Luis; Saul, Augusto Fernandez, Gabi, Koke; Griezmann, Torres.

Articoli correlati

Focus - L'insostenibile leggerezza di Santon
Pubblicato il 23/01/2018 • leggi all'articolo
Sorteggio Champions League: ecco le avversarie di Juve e Roma
Pubblicato il 11/12/2017 • leggi all'articolo
UEFA Champions League - Juve e Roma agli ottavi, Napoli in Europa League
Pubblicato il 07/12/2017 • leggi all'articolo
Allenatore Feyenoord: ''Napoli in vetta non per caso''
Pubblicato il 22/09/2017 • leggi all'articolo
Messi travolge la Juventus, Alisson salva la Roma
Pubblicato il 12/09/2017 • leggi all'articolo
Superga, Buffon richiama tifosi Juve: ''Lasciate stare i morti''
Pubblicato il 04/05/2017 • leggi all'articolo
Napoli-Real Madrid: la città partenopea blindata per l'arrivo dei blancos
Pubblicato il 03/03/2017 • leggi all'articolo
''Riportare Fabio Quagliarella a Napoli'': parte la petizione per coronare il sogno dell'ex attaccante azzurro vittima di stalking
Pubblicato il 02/03/2017 • leggi all'articolo
Tutto il rosa del calcio: le giornaliste sportive italiane dalla Leotta alla Calcagno
Pubblicato il 10/02/2017 • leggi all'articolo
De Magistris: ''I tifosi meritano un maxi-schermo in città per Napoli-Real Madrid''
Pubblicato il 04/01/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus