05/12/14 Napoli Green Contest: 5 gruppi decidono di abbandonare

NAPOLI.Si sta svolgendo in questo mese il ''Napoli Green Contest'', competizione musicale che ha coinvolto moltissime band sia di giovani emergenti che di mani più esperte. Basti solo pensare che l'iniziativa è finanziata da marchi come Heineken, Radio Club 91, casa Sanremo ecc...

Nonostante le brillanti aspettative che destava questo evento, 5 gruppi che avrebbero dovuto esibirsi nella serata di ieri hanno lamentato un'eccessiva carenza di organizzazione da parte sia del locale ospitante che dall'organizzazione del contest. Questo il post di protesta pubblicato su Facebook da parte di uno dei gruppi, tra l'altro di Parete, (The FrogHunters):

''MESSAGGIO PER I NOSTRI FAN E PER I MUSICISTI CAMPANI E NON SOLO. Salve a tutti, nella vostra vita sicuramente non vi sarà mai capitato di vedere qualche band che si autoelimina da un concorso musicale. Non ci crederete ma stasera è successo ed il fatto è storico perchè non 1 gruppo ma ben 5 gruppi si sono rifiutati di proseguire al Napoli Green Contest. Abbiamo partecipato a tanti festival, abbiamo suonato in parecchi locali, abbiamo preso parte a contest, aperture, concerti in piazza... non ci siamo mai trovati in situazioni così disorganizzate e dinanzi a tanta incompetenza. Un contest organizzato dall'Heineken, con tanto di delegato ufficiale italiano, da Casa SANREMO live, da Acustica, da radio club 91, da exit communication... wa sarà una bomba? Invece è una truffa a danno delle band emergenti con tanto di 9 locali che ci mangiano sopra. Lasciamo stare le birre verdi a 5€ (di solito 2,00€), i 9 locali che mettono a disposizione l'impianto voce senza fili e senza microfoni, le batterie messe a disposizione fatte di plastica senza meccaniche e aste, il premio finale non per tutto il gruppo (come scritto sul bando) ma per 4 persone, gli organizzatori del contest che si presentano 5 minuti prima che inizi la serata, gli amplificatori da portare oltre agli strumenti personali, la giuria senza nemmeno un esperto di musica... ma un fonico che ti da appuntamento alle 17.00 e poi si presenta alle 20.00 e pretende di fare il soundcheck a tutti e 5 i gruppi per le 21.30, non deve essere mandato a quel paese ? In questo Paese anche la musica vogliono distruggere; i contest si svolgono solo nei locali (favorendo i proprietari e non i musicisti), basta avere un mixer in un locale discoteca per farsi chiamare fonico, basta sfruttare un marchio per far correre gruppi e organizzare un contest, con tutti questi sponsor, senza spendere un euro, convincendo le band ad offrire attrezzature (service) gratuitamente. "Dai suonate lo stesso..." LA NOSTRA RISPOSTA E' STATA QUESTA: "BUONGIORNO (ANZI BUONASERA) OH SUPREMA AMMINISTRAZIONE, IO SONO LA RIVOLUZIONE ! E SE PROPRIO NON TE NE IMPORTA MI SPIACE HO GIA' SFONDATO UNA PORTA!" Col nostro gesto speriamo di poter lanciare un messaggio positivo a tutti quei gruppi che, come noi, investono tanta passione, fatica, tempo, spese e rispetto nella musica. NON FATEVI PRENDERE IN GIRO! Ringraziamo: X-35, Hyena Riders, The Bonesound Theory (pensavamo di essere gli unici a pensarla così) W LA MUSICA''

Articoli correlati

Studentessa sospesa per un post critico della scuola. Gli studenti protestano
Pubblicato il 27/11/2017 • leggi all'articolo
Casalnuovo reagisce! Il corteo #StopBiodicio
Pubblicato il 25/07/2017 • leggi all'articolo
Protesta dei poliziotti allo stadio
Pubblicato il 24/03/2014 • leggi all'articolo
Seconda uscita pubblica di Renzi tra applausi e contestazioni
Pubblicato il 05/03/2014 • leggi all'articolo
Protesta ex LSU Scuola, occupato il Liceo Scientifico Enrico Fermi di Aversa
Pubblicato il 18/02/2014 • leggi all'articolo
The FrogHunters presentano il loro concept- album: NeoKosmo
Pubblicato il 25/01/2014 • leggi all'articolo
Fiducia al governo sul Dl Imu-Bankitalia, protestano i 5 Stelle
Pubblicato il 24/01/2014 • leggi all'articolo
Casal di Principe, corteo di protesta contro i rifiuti tossici. ''Per amore dei nostri figli, non ci fermeremo''
Pubblicato il 29/09/2013 • leggi all'articolo
Giugliano, Partito di Rifondazione Comunista contro la costruzione dell'inceneritore
Pubblicato il 07/08/2013 • leggi all'articolo
Sofia: Assediata la sede del parlamento. I manifestanti: 'Basta corruzione'.
Pubblicato il 24/07/2013 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus