06/06/17 Piazza San Carlo, parla la giovane ferita: ''Ho subito due operazioni. Cerco il ragazzo che mi ha salvato la vita''

GENOVA - Beatrice Picasso, 20 anni, è solo una delle circa 1500 persone che sono rimaste ferite sabato sera a Piazza San Carlo. La ragazza genovese, studentessa con già diverse esperienze da fotomodella, aveva accompagnato il suo ragazzo, tifoso bianconero (lei invece di fede genoana, ndr) ad assistere alla finale di Champions tra Juve e Real Madrid. Quando è iniziato l'incubo e la folla ha iniziato a scappare "Sono caduta. Non riuscivo a rialzarmi. Mi hanno calpestata e ho dovuto strisciare su un tappeto di cocci e bottiglie". I vetri le hanno tagliato il tendine di una caviglia e reciso un'arteria. La ragazza ha rischiato di morire dissanguata, fortuna che un ragazzo, non appena l'ha vista, è riuscito a prenderla in braccio e a portarla fino all'ambulanza più vicina: «Appena mi hanno sdraiato, questo ragazzo, che mi ha detto di chiamarsi Andrea, ha iniziato a farmi qualche domanda per capire se fossi vigile. Poi sono spuntati i miei amici e l'ho perso di vista - aggiunge la ragazza ai microfoni di VoceNuova.Tv - Suppongo sia giustamente andato via. Vorrei tanto ringraziarlo perché non mi ha semplicemente aiutato, mi ha salvato la vita. Gli ho balbettato un semplice "grazie" in quel momento». Beatrice è stata prima trasportata all'Humanitas, poi all'Ospedale Le Molinette, dove è stata operata con anestesia totale. In seguito ad ulteriori cure ed accertamenti, la giovane ha subito un ulteriore intervento presso l'Ospedale San Martino di Genova. Oggi Bea è stata dimessa ed è a casa con la gamba ingessata, consapevole che gli avvenimenti di Torino siano figli del terrore che avvolge le persone in questa epoca disgraziata, ma non solo: "La mia rabbia va verso l'amministrazione torinese - ha scritto in uno stato su Facebook - verso la polizia negligente e l'ospedale (il primo, ndr) che mi ha cacciata cucendomi come un arrosto. Ma tutto questo è colpa di coloro che hanno fatto del terrore un'arma di distruzione di massa. Hanno vinto perché non è più possibile far nulla". La giovane dovrà ora affidarsi ai professionisti nella riabilitazione, ma il suo pensiero è fisso su quell'angelo senza il quale la situazione sarebbe potuta essere molto più grave.

Articoli correlati

Torino: 12enne trovato morto con laccio al collo, su un bilietto la frase ‘’voglio sparire’’
Pubblicato il 09/04/2018 • leggi all'articolo
Torino: bimba di tre anni non vaccinata, vigili urbani non la fanno entrare a scuola
Pubblicato il 05/04/2018 • leggi all'articolo
Torino: 15enne cade sotto treno e muore sotto gli occhi dei compagni
Pubblicato il 04/04/2018 • leggi all'articolo
Torino: incassa per dieci anni la pensione della nonna defunta, denunciato 40enne
Pubblicato il 27/03/2018 • leggi all'articolo
Torino: scontro al corteo antifascista contro CasaPound
Pubblicato il 23/02/2018 • leggi all'articolo
Torino: 46enne si dà fuoco in auto dopo lite con la moglie
Pubblicato il 02/01/2018 • leggi all'articolo
Torino: perseguitarono compagno di scuola, due bulli condannati a 8 anni e 6 mesi
Pubblicato il 30/10/2017 • leggi all'articolo
Torino: aghi sparati sui passanti da auto in corsa, cinque feriti
Pubblicato il 04/10/2017 • leggi all'articolo
Belotti ko: a rischio gli spareggi con la Nazionale
Pubblicato il 02/10/2017 • leggi all'articolo
Torino, blitz al parco Valentino: 16 arresti per droga
Pubblicato il 18/09/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus