09/10/15 Buona Scuola: oltre 60mila studenti in piazza in tutta Italia contro la Riforma

ROMA. Una vastissima mobilitazione che ha visto la partecipazione di oltre 60mila studenti, pronti a manifestare per l'istruzione gratuita, il diritto allo studio, il reddito, il diritto all'accoglienza, la libertà di movimento.

Nelle maggiori città italiane come Napoli, Torino, Milano e Roma hanno sfilato studenti, insegnanti, centri sociali e semplici cittadini che appoggiano la protesta degli studenti contro la Riforma Buona Scuola promossa dal Governo Renzi.

Nella notte, a Roma, gli studenti della Rete della Conoscenza, Unione degli Studenti e Link-Coordinamento Universitario, hanno fatto un blitz di fronte al Miur per lanciare i cortei di oggi, "per riprendersi il diritto di incidere sulla propria scuola, sulla propria università, sulla propria vita ed annunciano a partire da oggi una intera settimana di mobilitazione fino al 17 ottobre, giornata mondiale contro la povertà, contro 'la Buona Scuola' del Governo, per lanciare una battaglia d'attacco per la piena gratuità dell'istruzione, il reddito di dignità e di formazione e una vera inversione delle politiche precarizzanti".

"Siamo davanti a Montecitorio - spiega Riccardo Laterza, portavoce della Rete della Conoscenza - perché qui sono state votate tutte le riforme del Governo: Buona Scuola, Jobs Act, Sblocca Italia con forzature democratiche. Oggi saremo in piazza contro le politiche del Governo perchè vogliamo potere, nelle nostre scuole, nelle nostre università, sui territori e sulle nostre vite! Per rivendicare l'istruzione gratuita, scuole e università di tutti e per tutti, per una nuova idea di diritto allo studio e contro la situazione incresciosa che ha escluso migliaia di studenti dalle borse di studio a causa della riforma dell'Isee; per un welfare universale e un reddito contro il ricatto della precarietà e le disuguaglianze economiche e culturali, per la democrazia e contro l'autoritarismo che, a partire da 'la Buona Scuola' sta togliendo protagonismo agli studenti all'interno dei luoghi della formazione. Vogliamo potere: poter studiare, poter scegliere il nostro futuro, poter vivere una vita dignitosa, poter cambiare collettivamente la nostra condizione di subalternità".

Articoli correlati

Gli 'studenti contro la camorra' festeggiano il compleanno di Giancarlo Siani
Pubblicato il 19/09/2017 • leggi all'articolo
Musica all'ippodromo di Agnano: MATES FESTIVAL
Pubblicato il 25/05/2017 • leggi all'articolo
Buona Scuola, cortei in tutta Italia: feriti a Milano e a Napoli
Pubblicato il 13/11/2015 • leggi all'articolo
Scuola: Renzi firma il decreto, arriva il bonus insegnanti da 500 euro per la formazione
Pubblicato il 22/09/2015 • leggi all'articolo
Firenze: proteste contro la Buona Scuola alla riapertura delle aule
Pubblicato il 16/09/2015 • leggi all'articolo
Il Veneto ricorre alla Consulta contro la Buona Scuola
Pubblicato il 09/09/2015 • leggi all'articolo
Buona Scuola: parte il concorso per le assunzioni, cattedre disponibili fase B
Pubblicato il 31/08/2015 • leggi all'articolo
Scuola: online sul sito del Miur il bando per le assunzioni
Pubblicato il 21/07/2015 • leggi all'articolo
Riforma della Scuola: ecco le novità
Pubblicato il 26/06/2015 • leggi all'articolo
Governo battuto al Senato, Buona Scuola bocciata su costituzionalità
Pubblicato il 10/06/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus