16/05/13 25 Maggio è lo Slow Food Day, doppio appuntamento a Caserta con la Comunità del Cibo dei Monti Tifatini

CASERTA. Il 25 maggio si svolgerà in tutta Italia lo Slow Food Day 2013 per Difendere il Cibo Buono Pulito e Giusto dei Produttori locali. Quest'anno il tema affrontato sarà La Riduzione degli Spechi del Cibo. Secondo uno studio della  Commissione Europea, in Europa gli sprechi alimentari domestici ammonterebbero al 42%, circa 76 kg pro-capite (in Italia, 44 kg.). “Quando sprechiamo cibo, oltre a fare qualcosa di eticamente non accettabile, sprechiamo anche molto altro: il denaro che abbiamo speso per acquistare quel cibo; il tempo di chi ha lavorato per produrlo e il tempo che abbiamo lavorato per guadagnare i soldi con cui comprarlo; la terra, l'acqua e l'energia che sono state impiegate nella produzione, trasformazione e distribuzione”, spiega Roberto Burdese, presidente di Slow Food Italia.

Troppo Cibo, infatti, si spreca nel sistema distributivo e, molto spesso e in quantità ingenti e difficilmente calcolabili, se gli agricoltori non raccolgono nemmeno la frutta e la verdura perché il prezzo di mercato è troppo basso. Ecco perché abbiamo dedicato a questo tema il nostro Slow Food Day 2013”, in programma il 25 maggio in circa 300 città italiane.

Anche a Caserta,  la Condotta locale del sodalizio della chiocciola, da appuntamento a soci e cittadini in un duplice evento: la mattina per conoscere da vicino la ricchezza e le criticità del Monte Tifata e visitare una delle antiche Masserie dei monti tifatini. Nel pomeriggio, con laboratori gratuiti e degustazioni con campagne di sensibilizzazione, dalle 18.30, presso il Cortile del Palazzo del Gusto in Via Cesare Battisti.

Nella mattinata, con il contributo di Alessandro Santulli e Cicloturismo Caserta, si potrà  partecipare alla Pedalata Rurale che partirà da Piazza Dante a Caserta alle ore 10.00 e che, in un percorso sviluppato in 25 km nel complesso, permetterà di conoscere le stradine interpoderali che collegano San Prisco a S.Angelo in Formis, lungo il Monte Tifata, alla scoperta delle sue potenzialità e delle sue criticità, per giungere, dopo aver sostato alla Basilica Benedettina,  alla Masseria La Badessa, antica Masseria fortificata del ‘ 500 che custodisce anche un Hortus Conclusus,  dove si visiteranno numerose colture protagoniste anche della comunità del cibo dei Monti Tifatini, in modo particolare la Ciliegia, e prendere parte ad una ricca Colazione del Contadino ( La pedalata è adatta a tutti con bici in buono stato e copertoni adatti a percorrere piccoli tratti di sterrato, il percorso è quasi esclusivamente pianeggiante, con qualche saliscendi, l'andatura sarà prettamente cicloturistica). L'appuntamento,  per chi vuole effettuare, senza bici, la visita all'azienda e fare la colazione, è, invece,  alle 11.30 in via L.Baia, nel piazzale di ingresso della Basilica Benedettina, da li ci si sposterà verso la Masseria.

comments powered by Disqus