23/05/14 Clientelismo nel Comune di Parete

PARETE - Il clientelismo è una forma di corruzioneche vede la presenza di almeno due soggetti (quali un patron e un client) in cui la relazione tra le parti è fondata sullo scambio mutuale di vantaggi: il patron fornisce al client accesso alle risorse e ai mercati dai quali altri sono normalmente esclusi (denaro, lavoro) in cambio del suo supporto e cooperazione (voti elettorali, altre prestazioni).

I principali elementi caratterizzanti sono: a) la relazione si instaura tra protagonisti con diversi status e livelli di potere; b) la relazione si basa sul principio della reciprocità.

In campo politico, il clientelismo è associato al particolare uso delle risorse pubbliche e all’arena elettorale e implica voti nonché supporto dato in cambio di lavoro e altri benefici.

Il Sindaco Raffaele Vitale nei giorni scorsi ha proceduto a ridistribuire le nuove deleghe, attribuendo al consigliere comunale Maria Mottola la delega alle Pari Opportunità.

Fermo restando il principio giuridico inteso come l’assenza di ostacoli e di discriminazione alla partecipazione economica – politica - sociale della Nazione, il ragionamento che sorge spontaneo è quello di comprendere quale funzione concreta e non meramente teorica possa esercitare l’Assessore Maria Mottola nell’espletamento della delega.

Inoltre, con delibera della Giunta Comunale n. 45 del 15/05/2014 (presenti il Sindaco Raffaele Vitale, Vicesindaco Raffaele Picone, Assessore Francesco Pirozzi, Assessore Antonio Camerino) veniva affidato l’incarico al paretano Dott. Tamburrino Gabriele avverso numero 09 ricorsi presentati innanzi alla Commissione Tributaria Provinciale Caserta.

Per l’affidamento dell’incarico al Dott. Tamburrino Gabriele a vantaggio di altri professionisti paretani il ragionamento che sorge spontaneo è quello di comprendere il criterio utilizzato, di intendere se sono stati rispettati criteri palesi e meritocratici anziché discrezionali e personalistici.

         Lo scopo di queste due segnalazione, in rappresentanza di tante altre rimaste celate nel panorama nazionale, non vogliono rappresentare un attacco all’amministrazione comunale del Comune di Parete ma un invito a porre rimedio a taluni provvedimenti e revocare gli incarichi qualora si comprendesse l’inutilità o la discriminazione.

 

Avv. s. Raffaele Dell’Aversana  

Articoli correlati

Corruzione: arrestato il sindaco di Ponzano, perquisizioni per Verdini e Ciocchetti
Pubblicato il 18/09/2018 • leggi all'articolo
Corruzione: otto arresti in Sicilia, c’è anche il sindaco di Acireale
Pubblicato il 23/02/2018 • leggi all'articolo
Savona: corruzione, arrestati due funzionari della prefettura e un poliziotto
Pubblicato il 06/02/2017 • leggi all'articolo
Roma, corruzione e riciclaggio. 24 arresti, indagato un deputato in carica
Pubblicato il 04/07/2016 • leggi all'articolo
Nicola Cosentino condannato a 4 anni per corruzione
Pubblicato il 23/06/2016 • leggi all'articolo
Corruzione, Cantone: "Bisogna fare di più"
Pubblicato il 28/04/2016 • leggi all'articolo
Corruzione: indagati tre funzionari Rai
Pubblicato il 15/04/2016 • leggi all'articolo
Corruzione: Italia penultima in Europa, peggio solo la Bulgaria
Pubblicato il 27/01/2016 • leggi all'articolo
Corruzione: via libera della Camera al whistleblowing
Pubblicato il 22/01/2016 • leggi all'articolo
Corruzione, Mattarella: "E' un cancro che ruba democrazia"
Pubblicato il 09/12/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus