21/12/15 Legge di Stabilità: sì della Camera, arriva la card per le famiglie con tre figli

ROMA. La Camera ha approvato con 297 sì, 93 no e 4 astenuti il Ddl di Stabilità. . La manovra va ora al Senato per la terza lettura. In nottata il consueto Cdm per l'approvazione della nota di variazione di bilancio dopo l'ok alla stabilità. 

Le modifiche alla legge di stabilità - si legge in una nota di Palazzo Chigi sul Cdm - rideterminano l'indebitamento netto nel 2,4% del Pil per il 2016 e confermano, per gli anni successivi, il percorso programmato degli obiettivi di finanza pubblica. Le ultime modifiche introdotte in aula - 26 solo del governo - sono spesso di dettaglio. Due quelle importanti. La prima modifica la norma che consente la sospensione dei contenziosi amministrativi che riguarda le concessioni di alcuni arenili.

Ora questa questo non vale per i Comuni e municipi commissariati o sciolti per mafia. L'obiettivo è escludere la spiaggia di Roma, Ostia, immortalata nel crudissimo film Suburra. L'altra norma riguarda le famiglie numerose, con più di tre figli minorenni, ma dipenderà solo dall'attuazione se davvero diventerà un aiuto concreto.

Potranno chiedere la ''carta della famiglia'' che, in base all'Isee, consentirà di ottenere sconti a servizi privati e pubblici che aderiranno all'iniziativa. Inizialmente era prevista con tre figli under26, ma poi nella riformulazione la platea è stata ristretta. L'obiettivo della card famiglia è di accedere a sconti sull'acquisto di beni e servizi, oppure di ottenere riduzioni tariffarie con soggetti pubblici o privati che aderiscono all'iniziativa.

In pratica per ottenere ''abbonamenti famiglia'' ai trasporti ma anche per creare uno o più gruppi di acquisto, come i Gas. La Camera, che in alcuni momenti ha votato all'unanimità - come per l'esclusione della spiaggia di Suburra e per un emendamento che impone al governo una relazione prima della privatizzazione delle Fs sull'impatto economico e occupazionale della dismissione - si è però scaldata su un emendamento presentato dal leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni che puntava puntava ad escludere dai calcoli dell'Isee le pensioni di invalidità e le indennità di accompagnamento. Valeva 3 milioni ma ha impegnato i lavori per un'ora.

Sono volate parole grosse quando il deputato Pd, Marco Causi ha spiegato che con il nuovo Isee aumentano i benefici per le famiglie con disabili, i deputati del M5s gli hanno ricordato che era stato ritirato, dopo una dura battaglia, l'emendamento che dava 1 milioni alla fondazione RomaEuropa gestita dalla moglie. Alla replica di Gennaro Migliore (Pd) sono spuntati cartelli e la Boldrini, che presiedeva, ha minacciato di sospendere la seduta. L'emendamento è però stato bocciato a grande maggioranza.

Articoli correlati

Rifiuti, arriva il piano del Governo – Conte: ‘’Mai più terre dei fuochi’’
Pubblicato il 19/11/2018 • leggi all'articolo
Decreto fiscale, Conte: ‘’Crisi di governo improbabile, sarebbe irresponsabile’’
Pubblicato il 19/10/2018 • leggi all'articolo
Governo: Di Maio diserta il vertice sulla manovra con Salvini
Pubblicato il 15/10/2018 • leggi all'articolo
Governo, Di Maio: ‘’Pronto ddl per tagliare 345 parlamentari’’
Pubblicato il 19/09/2018 • leggi all'articolo
Governo, Salvini: ‘’Reddito di cittadinanza? Nella manovra ci sarà’’
Pubblicato il 05/09/2018 • leggi all'articolo
Governo: dal consiglio dei ministri via libera al decreto dignità
Pubblicato il 03/07/2018 • leggi all'articolo
Governo: Conte incassa la fiducia di Camera e Senato
Pubblicato il 07/06/2018 • leggi all'articolo
Governo, Salvini: ‘’No a Di Maio, ok esecutivo di emergenza poi al voto’’
Pubblicato il 30/05/2018 • leggi all'articolo
Governo – Mattarella convoca Conte, Di Maio: ‘’Inizia la Terza Repubblica’’
Pubblicato il 23/05/2018 • leggi all'articolo
Governo, Di Maio: ‘’Oggi giornata decisiva’’
Pubblicato il 16/05/2018 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus