21/02/14 L'augurio di Berlusconi a Renzi: ''Che siano 4 anni pieni di riforme''

MILANO. Silvio Berlusconi, nell’incontro con i volontari del “ Club forza Silvio”, a Roma è tornato a parlare del nuovo governo firmato Renzi.

Il cavaliere non risparmia frecciatine all’ormai ex sindaco di Firenze: "Matteo Renzi ha vinto le elezioni a Firenze con 111mila voti... Io sono stato votato 172 milioni di volte in 20 anni".  E ancora: “Renzi ha la maggioranza nel suo partito, ma non in Parlamento. Molti deputati Pd sono bersaniani e dalemiani". Una considerazione probabilmente  esagerata, visto che con l’ormai famoso “porcellum” il voto non viene  più dato al candidato ma alla lista elettorale. 

L’ex premier ha inoltre ricordato i suoi ultimi mesi di governo: "I magistrati si sono inventati cose assurde su di me. Ma abbiamo lasciato il Paese con i conti in ordine".  "Napolitano - ha ricordato Berlusconi - mi mandò a Cannes a mani vuote. Così feci la figura di quello che non mantiene gli impegni. Il sorriso di Merkel e Sarkozy fu un assassinio per la mia immagine".  Berlusconi ha, inoltre, auspicato che siano quattro anni di riforme, con il superamento di una costituzione, a suo dire nata con l’intento di  scongiurare  nuove  svolte autoritarie.

Il leader di Forza Italia, che, nella giornata di ieri aveva promesso un’opposizione molto soft, ha comunque voluto dire la sua e ribadire ancora una volta che il suo governo è stato l’ultimo realmente eletto dal popolo ed è sicuro che alle prossime elezioni torneranno a trionfare.

Intanto, per la scelta dei ministri, Renzi è a colloquio con Napolitano, per  illustrare l’assetto del nuovo governo.  Saranno 16 ministri, otto uomini e otto donne. Per l’economia in vantaggio  Guido Tabellini, economista, ex rettore della Bocconi. Un anno fa disse no all’ipotesi di una candidatura nelle liste di Scelta Civica, sollecitata da Monti. Michele Emiliano, ex magistrato, sindaco di Bari, è il favorito per il ministero della Coesione territoriale. Angelino Alfano, il leader di Ncd, sembra aver accettato di rimanere ministro (quasi certamente Interno), rinunciando a fare il vicepremier.  Le conferme di Lupi e Lorenzin oltre, magari, a un terzo ministro in un ruolo minore come (ad esempio gli Affari Regionali). Sempre relativamente agli alleati, quasi certa la presenza della segretaria di Scelta Civica Stefania Giannini (istruzione) e in bilico la candidatura di Irene Tinagli per un dipartimento economico. Sul fronte Pd, praticamente certe le renziane Maria Elena Boschi alle Riforme e Federica Mogherini alle Politiche Ue. Alla Difesa, oltre al nome di Roberta Pinotti, circola quello di Emanuele Fiano. Per la minoranza, si ragiona ancora se assegnare tre ministeri o due ministri e due vice: praticamente sicuri sarebbero Andrea Orlando all'Ambiente e Maurizio Martina all'Agricoltura; se cosi dovesse essere, il terzo sarebbe Guglielmo Epifani, per il quale si parla di Lavoro o di Sviluppo.

Articoli correlati

Berlusconi sicuro: ‘’Presto daremo un governo di centrodestra al Paese’’
Pubblicato il 22/11/2018 • leggi all'articolo
Pd: Martina rassegna le dimissioni da segretario del partito
Pubblicato il 31/10/2018 • leggi all'articolo
Milano: sequestro record di hashish, una tonnellata di droga dal valore di 11 milioni di euro
Pubblicato il 26/09/2018 • leggi all'articolo
Berlusconi annuncia: ‘’Credo di candidarmi alle prossime elezioni europee’’
Pubblicato il 24/09/2018 • leggi all'articolo
Milano: scende dall’auto per salvare i figli dopo incidente, donna travolta e uccisa
Pubblicato il 13/09/2018 • leggi all'articolo
Renzi a Firenze: ‘’Pensano di essersi liberati di me, ma si sbagliano’’
Pubblicato il 10/09/2018 • leggi all'articolo
Milano: tram travolge e uccide un uomo all’alba
Pubblicato il 05/09/2018 • leggi all'articolo
Milano: tassista abusivo violenta cliente 20enne, arrestato
Pubblicato il 19/07/2018 • leggi all'articolo
Milano: migrante colpisce gestore di un centro d’accoglienza, grave 60enne
Pubblicato il 26/03/2018 • leggi all'articolo
Milano: straniero aggredisce giovane coppia, lei stuprata e lui pestato
Pubblicato il 14/03/2018 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus