15/11/13 Rapporto rifiuti della Provincia, Borbone: ''Serve il bilancio ambientale comunale''

CASERTA. «Caro presidente, ti scrivo». Il consulente ambientale Antonio Borbone di Maddaloni, correlatore del primo "Rapporto rifiuti della Provincia di Caserta 2008", ha inviato una lettera al presidente della Provincia, Domenico Zinzi. Dopo aver spulciato il secondo "Rapporto sulla Produzione dei rifiuti urbani della Provincia di Caserta 2008-2011", Borbone ha fatto notare a Zinzi la mancanza di dati sugli aspetti economici e finanziari della gestione dei rifiuti.

Quale risposta concreta al monitoraggio dei costi della gestione dei rifiuti urbani, il consulente ambientale suggerire l’introduzione in via sperimentale dei Bilanci ambientali, sia per i Comuni che per la Provincia, con l'approvazione contestuale al bilancio economico-finanziario degli enti. «Ho visto sul sito della Provincia di Caserta la pubblicazione on line - afferma Borbone -, da parte dell'Osservatorio provinciale sui rifiuti, del secondo del secondo "Rapporto sulla Produzione dei rifiuti urbani della Provincia di Caserta 2008-2011. Ho inviato i complimenti allo staff del settore Ambiente della Provincia e all'Opr per il lavoro svolto e, da tecnico, ribadisco l'importanza strategica di questo potente strumento di analisi. Tuttavia - precisa -, non ho potuto fare a meno di notare la totale mancanza di dati sugli aspetti economici e finanziari della gestione dei rifiuti urbani nel periodo di riferimento. Spero che questa mancanza venga sanata quanto prima, al fine di evitare di dare un messaggio sbagliato all’opinione pubblica, sia a livello locale che a livello nazionale. Sarebbe davvero spiacevole - prosegue Borbone - che osservatori esterni pensassero che alla Provincia di Caserta, intesa come istituzione e comunità, non importi nulla di quanto si spende per la gestione dei rifiuti urbani sul territorio, perché è vero il contrario!».

Basta guardare alle manifestazioni promosse dai cittadini casertani sulla drammatica situazione ambientale della Provincia di Caserta, sugli sversamenti abusivi e sul rogo di rifiuti tossici, pratiche criminali che ci hanno fatto "guadagnare" l'appellativo di “Terra dei fuochi”. «Come nel 2008 - aggiunge il consulente ambientale -, quale risposta concreta al monitoraggio dei costi della gestione dei rifiuti urbani, mi permetto di suggerire l’introduzione in via sperimentale dei Bilanci ambientali, sia per i Comuni che per la Provincia, con l'approvazione contestuale al bilancio economico-finanziario degli enti. In tal modo - conclude Borbone -, i cittadini potranno valutare in maniera oggettiva gli effetti delle politiche messe in campo dagli amministratori locali sulle tematiche ambientali e formularsi un'opinione consapevole sul buongoverno della propria città».

Articoli correlati

Tragedia a Caserta: carabiniere 34enne investito da treno mentre inseguiva ladro
Pubblicato il 07/11/2018 • leggi all'articolo
Tromba d'aria a Caserta : danni a cose e persone. Crollate insegne e pali della luce
Pubblicato il 13/03/2018 • leggi all'articolo
Caserta: studente 17enne accoltella al volto la professoressa
Pubblicato il 01/02/2018 • leggi all'articolo
Festa di San Gennaro: tutti gli eventi
Pubblicato il 13/09/2017 • leggi all'articolo
Caserta: sequestrate 200 piante di marijuana, blitz da oltre 700mila euro
Pubblicato il 29/08/2017 • leggi all'articolo
Caserta: appalti truccati all’ospedale Sant’Anna, arrestati dirigenti e funzionari amministrativi
Pubblicato il 25/07/2017 • leggi all'articolo
Tragedia alla Reggia di Caserta: 44enne si suicida lanciandosi dal balcone della biblioteca
Pubblicato il 17/07/2017 • leggi all'articolo
Caserta: la Reggia Borbonica ospiterà il ‘’G8’’ delle regge europee
Pubblicato il 30/03/2017 • leggi all'articolo
Consiglio Ue: “Italia limiti giudici in politica”
Pubblicato il 20/01/2017 • leggi all'articolo
Caserta: due casi di meningite all’ospedale della città, colpiti un uomo e una donna
Pubblicato il 11/01/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus