17/07/13 Chieti, appalti truccati: arrestati vertici dell'Aca e dell'Ater

CHIETI. Questa mattina all'alba, in un'operazione del personale del Corpo Forestale dello Stato di Pescara, L'Aquila e Chieti e della Squadra Mobile di Pescara, sono state arrestate 5 persone che erano ai vertici dell'Aca (Azienda Comprensoriale Acquedottistica) e dell'Ater di Chieti.

L'operazione, denominata, "Shining light", è scaturita dall'indagine che il 14 dicembre 2012 aveva portato agli arresti degli imprenditori aquilani Claudio e Antonio D'Alessandro e del vicesindaco di Cepagatti, Leone Cesarino. Nel corso degli interrogatori con D'Alessandro è venuto alla luce un sistema articolato illecito basato sulla sistematica manipolazione di gare pubbliche espletate tra il 2010 e il 2012.

Ai domiciliari sono finiti Ezio Di Cristoforo, presidente dell'Aca, Marcello Lancia, amministratore unico dell'Ater di Chieti, Ernesto Marasco, dirigente dell'Ater di Chieti, Alessandro Faraone, geometra dell'Ater di Chieti, Salvatore Tasso, geometra del settore Lavori Pubblici del comune di Montesilvano. I reati contestati sono, a vario titolo, quelli di corruzione, concussione, turbata liberta' degli incanti, falso e truffa. 

L'operazione di oggi ha visto l'impiego di almeno cento uomini, che hanno perquisito le sedi dell'Azienda Comprensoriale Acquedottistica, dell'Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale di Chieti, dell'Ufficio Nucleo Contratti dell'Ispettorato Infrastrutture dell'Esercito Italiano di Pescara, l'ufficio Lavori Pubblici del Comune di Montesilvano.

 

 

comments powered by Disqus