16/11/18 Gricignano: il poeta Antonio Fiore sbarca al BookCity di Milano con l’Antologia ‘’Una pagina, un’emozione’’

GRICIGNANO. Continua la scia di successi per il poeta di Gricignano Antonio Fiore. Dopo aver vinto il primo premio assoluto al concorso Convivio 2018 col brano “Io e Te”, in collaborazione con il musicista siciliano Enzo Salvia, il noto poeta gricignanese sarà protagonista anche al prossimo BookCity di Milano, in programma sabato e domenica 17 e 18 novembre, con l’Antologia “Una pagina, un’emozione”.

All’interno dell’antologia proposta al BookCity ci sono due poesie e parte della biografia del noto poeta gricignanese, tra cui “L’alba dell’amore” - grazie alla quale il poeta Fiore è finalista nella kermesse milanese.

Intanto il brano “Io e Te” è stato trasmesso anche negli Stati Uniti d’America dalla radio WCKG di Chicago lo scorso 12 novembre.

Di seguito vi proponiamo la poesia “L’Alba dell’Amore”, scritta dal poeta gricignanese Antonio Fiore e finalista al prossimo BookCity di Milano.

L’alba dell’amore - Antonio Fiore

In uno spicciolo di tempo lì dove il sole si addormenta, io per te, accenderò i sogni nel mio cuore per tenerli lontani dal dolore e dagli inutili tormenti.

Quante stelle accese in questo cielo qui stasera, e tra un bacio e una carezza, il mio cuore, di te vive ancora d’immensa luce vera.

Non c’è tempo per odiare né pensieri strani per amare ma solo il silenzio di chi sa guardare col cuore, che sogna e ama, la donna che tiene per mano.

I nostri sogni sono due stelle nel silenzio della sera che si accendono e si spengono come un faro sulle onde del mare che si colora di sole spento.

Ogni stagione ha i suoi colori come i sogni dell’amore, che profumano di emozione anche quando il cuore è stanco ma sa vivere ancora l’essenza della passione.

E tra un’emozione e un’illusione respira l’amore che biancheggia dentro di noi come il cielo acceso illumina i cuori e sogna le stelle perlate di luna piena.

Il primo raggio di sole ci accompagna oh celeste amore decantato dalle stelle perché noi siamo l’alba in questo frangente di tempo che ne segna l’esistenza.

 

comments powered by Disqus