11/11/14 Cisterna di Latina, agente penitenziario uccide la moglie per gelosia e poi si toglie la vita

LATINA. La lite, l'ennesima. Una delle tante discussioni su una separazione diventata ormai inevitabile. Poi, la tragedia.

È successo lunedì pomeriggio, in una palazzina in via Machiavelli, a due passi dal centro della cittadina.

Secondo quanto si apprende, Antonino Grasso, 38 anni, originario della provincia di Messina e in servizio presso il carcere di Velletri, avrebbe usato la pistola d’ordinanza contro la giovane moglie, Tiziana Zaccari di 35 anni. Poi, quando la donna non respirava più, avrebbe rivolto l’arma contro se stesso. La coppia lascia due figli di sei e sette anni che, al momento del delitto, non erano in casa.

Articoli correlati

Strage di Latina: Antonietta Gargiulo sta meglio, venerdì i funerali delle due figlie
Pubblicato il 07/03/2018 • leggi all'articolo
Cisterna: Capasso aveva pianificato la strage, oggi i funerali
Pubblicato il 02/03/2018 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus