12/09/16 Il 19 Settembre, Buon compleanno Giancà!

NAPOLI. Ritorna la quinta edizione di Buon Compleanno Giancà, la festa in strada in ricordo del giornalista, oganizzata dalla redazione de Il Mattino in via Chiatamone 65, alle 16.30 del 19 Settembre.

"E' molto importante per noi avere una grande partecipazione perché solo così possiamo dimostrare che Napoli non dimentica chi si è battuto per la legalità e per la verità contro un sistema che ancora oggi divora l'intero nostro paese." -Si legge dalla pagina facebook STUDENTI CONTRO LA CAMORRA

Giancarlo Siani apparteneva ad una famiglia della media borghesia partenopea del quartiere Vomero, frequentò le elementari presso la scuola "Vincenzo Cuoco", le medie presso la SMS "Michelangelo Schipa", e le superiori presso il Liceo Vico, partecipando ai movimenti studenteschi del 1977. Fondò insieme ad altri giovani giornalisiti il Movimento democatico per il Diritto all'informazione, di cui fu portavoce nei diversi convegni nazionali sulla libertà di stampa. Srisse i suoi primi articoli per il mensile "Il Lavoro nel Sud", testata dell'organizzazione sindacale Cisl e poi iniziò la sua collaborazione come corrispondente da Torre Annunziata per il quotidiano Il Mattino di Napoli. Da Torre Annunziata si occupò principalmente di cronaca nera e quindi di camorra, studiando e analizzando i rapporti e le gerarchie delle famiglie camorristiche che controllavano il comune e i suoi dintorni. Fu in questo periodo che iniziò anche a collaborare con l'Osservatorio sulla Camorra, periodico diretto dal sociologo Amato Lamberti. Al quotidiano "Il Mattino" faceva riferimento alla redazione distaccata di Castellammare di Stabia. Siani con un suo articolo accusò il clan Nuvoletta, e il clan Bardellino, di voler spodestare e vendere alla polizia il boss Valentino Gionta, divenuto pericoloso, scomodo e prepotente, per porre fine alla guerra tra famiglie. Ma le rivelazioni, ottenute da Giancarlo grazie ad un suo amico carabiniere e pubblicate il 10 giugno 1985, indussero la camorra a sbarazzarsi di questo scomodo giornalista. In quell'articolo Siani ebbe modo di scrivere che l'arresto del boss Gionta fu reso possibile da una "soffiata" che esponenti del clan Nuvoletta fecero ai carabinieri.

Da quel momento i capo-clan Lorenzo ed Angelo Nuvoletta tennero numerosi summit per decidere in che modo eliminare Siani, nonostante la reticenza di Valentino Gionta. Il 23 settembre 1985, appena giunto sotto casa sua con la propria Citroën Mèhari con capote a tela, Giancarlo Siani venne ucciso. Gli sparò una squadra di almeno due assassini mentre era seduto nell'auto. Fu colpito 10 volte in testa da due pistole Beretta 7.65mm: l'agguato avvenne alle 20.50 circa a pochi metri dall'abitazione, in Piazza Leonardo - Villa Majo nel quartiere napoletano dell'Arenella. È stato accertato che gli assassini scapparono in moto. Siani, trasferito dalla redazione di Castellammare di Stabia a quella centrale de Il Mattino, proveniva dalla sede del quotidiano di via Chiatamone

A Giancarlo Siani sono state inoltre intitolate strade, tra cui una rampa adiacente la salita Arenella, nei pressi di via Romaniello, dove fu assassinato. Proprio a pochi metri dal luogo della morte, quest'anno sorgerà un Murale per ricordare ciò in cui Giancarlo credeva: "legalità e coscienza civile."

Articoli correlati

Camorra: riciclaggio e affari col clan Lo Russo, arrestati due medici
Pubblicato il 17/05/2018 • leggi all'articolo
Camorra: sequestrato il tesoro di Zagaria in Romania, sigilli a 400 appartamenti
Pubblicato il 12/04/2018 • leggi all'articolo
Camorra: blitz anticamorra, presi otto scissionisti
Pubblicato il 09/04/2018 • leggi all'articolo
Camorra e ‘Ndrangheta a Roma per il narcotraffico: 19 arresti
Pubblicato il 21/03/2018 • leggi all'articolo
Camorra: favori ai clan per diventare sindaco, Brancaccio condannato a 8 anni di carcere
Pubblicato il 11/01/2018 • leggi all'articolo
Camorra: voleva vedere Napoli-Inter, boss latitante catturato a causa del biglietti
Pubblicato il 11/10/2017 • leggi all'articolo
Gli 'studenti contro la camorra' festeggiano il compleanno di Giancarlo Siani
Pubblicato il 19/09/2017 • leggi all'articolo
Napoli: arrestati tre fratelli imprenditori in odore di Camorra
Pubblicato il 22/06/2017 • leggi all'articolo
Camorra: maxi sequestro da tre milioni di euro all'ex consigliere regionale Nicola Ferraro
Pubblicato il 08/06/2017 • leggi all'articolo
A Ciro Colonna, non ti dimenticheremo mai.
Pubblicato il 06/06/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus