23/09/13 Assediato un centro commerciale in Kenya, salvi 13 italiani

NAIROBI. Nel centro commerciale "Westgate”, in Kenya,  aumentano il numero delle vittime accertate.

Per ora si contano 70 morti, 63 dispersi e quasi 200 feriti. L’attentato, che ha avuto inizio sabato scorso, all’inizio, sembrava un tentativo di rapina andato male, ma, successivamente, si è accertato che si tratta un vero e proprio colpo di commando armato per punire il Kenya

Stamani, le forze speciali del kenyane con 3 esplosioni e uno scontro a fuoco durato circa 15 minuti, hanno tentato di liberare il centro commerciale.

In merito allo spargimento di sangue atroce, ha parlato il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, che ha affermato che nel centro è stato ucciso anche suo nipote ed ha promesso che i terroristi  “dovranno pagare per il loro gesto ignobile e bestiale”. infine, Uhuru conclude dicendo che il suo paese non si lascerà mettere sotto assedio.

Intanto, il viceministro degli esteri, Marta Dassù, ha reso noto che i 13 italiani che sono stati coinvolti nell’attacco, ma sono sani e salvi.  All’interno del centro, 3 giorni fa, vi erano 1000 persone; ora si attendono aggiornamenti. 

Articoli correlati

Conferenza stampa di presentazione concerto “Love is….” del gruppo Donne per Africa
Pubblicato il 11/12/2013 • leggi all'articolo
Kenya, capra ''testimonia'' contro il suo stupratore
Pubblicato il 03/12/2013 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus