La NASA sceglie Spacex per configurare Moon Lander

La Nasa ha scelto la società SpaceX di Elon Musk per creare un lander che riporterà gli umani sulla Luna in questo decennio.

Questo veicolo trasporterà il prossimo uomo e la prima donna sulla superficie lunare nell’ambito del programma Artemis dell’agenzia spaziale.

Un altro obiettivo del programma sarà quello di far atterrare la prima persona di colore sulla Luna.

Il lander è basato sull’astronave Starship di SpaceX, che è in fase di test in un sito nel sud del Texas.

SpaceX stava competendo contro un’offerta congiunta dei giganti aerospaziali tradizionali e del fondatore di Amazon Jeff Bezos, anche lui con sede in Alabama Dynetics. Il valore totale del contratto assegnato alla società di Musk è di 2,89 miliardi di dollari.

“Con questo premio, la Nasa ei nostri partner completeranno la missione dimostrativa primaria con equipaggio sulla superficie della Luna entro il 21 ° secolo perché l’agenzia compie un passo avanti per l’uguaglianza delle donne e l’esplorazione a lungo termine della regione”, ha affermato Kathy Lueders, l’organizzazione capo dell’esplorazione umana.

“Questo passaggio critico mette l’umanità sulla strada per un’esplorazione lunare sostenibile e tiene i nostri occhi sulle missioni più lontane nel sistema, Marte compreso”.

Il programma Artemis, avviato sotto l’amministrazione Trump, aveva mirato a un ritorno sulla superficie lunare nel 2024. Ma una carenza di finanziamenti del sistema di atterraggio ha reso quell’obiettivo irraggiungibile.

Elon Musk sviluppa da anni il design dell’astronave. Simile alle astronavi dell’età d’oro della fantasia, è una componente importante dei piani a lungo termine dell’imprenditore per insediare gli esseri umani su Marte.

Per ora, però, funzionerà come il lander che trasporta gli astronauti dall’orbita lunare alla superficie.

Con una cabina spaziosa e due camere di equilibrio, che consentono agli astronauti di uscire dall’astronave per le passeggiate sulla luna, è ben diverso dal modulo di escursione lunare (LM) angusto e sottile che ha trasportato 12 uomini in superficie nell’ambito del programma Apollo degli Stati Uniti tra il 1969 e il 1972.

Il nuovo veicolo sarà conosciuto come Human Landing System (HLS).

Negli ultimi tempi, la Nasa ha scelto una sola azienda per l’acquisto di servizi di trasporto spaziale, dandole opzioni se una di loro non riesce a fornire.

Ma la Nasa ha ricevuto solo 850 milioni di dollari dei 3,3 miliardi di dollari richiesti al Congresso per costruire il lander lunare. In una dichiarazione, la sig.ra Lueders ha affermato che “mentre resta il desiderio dell’agenzia di preservare un ambiente competitivo in questa fase del programma HLS”, il suo budget attuale le ha precluso la selezione di due società, come previsto.

Si ritiene che il costo sia stato un fattore serio; L’offerta di SpaceX è stata l’ultima delle tre concorrenti “con un buon margine”.

La signora Lueders ha spiegato: “Ho deciso che potrebbe essere nel migliore interesse dell’agenzia formare una selezione iniziale e condizionale di SpaceX”.

La decisione ha suscitato scalpore al Congresso. La Nasa sta attraversando una transizione di potere dopo l’elezione di Joe Biden a presidente. È viaggiato da un amministratore ad interim e la scelta del signor Biden per dirigere l’agenzia – l’ex senatore e astronauta Bill Nelson – apparirà alla sua audizione di conferma la prossima settimana.

“Sono deluso dal fatto che la dirigenza ad interim della Nasa abbia deciso di formare un premio così consequenziale prima dell’arrivo di un amministratore sostitutivo permanente della Nasa e vicedirettore”, ha detto il membro del Congresso Eddie Bernice Johnson, presidente democratico della Commissione della Camera su scienza, spazio e tecnologia .

“La decisione di formare il premio oggi arriva anche nonostante l’apparente necessità di una nuova linea di base del programma di esplorazione lunare della Nasa, che non ha alcuna possibilità realistica di riportare gli astronauti statunitensi sulla Luna entro il 2024”.

La NASA sta prendendo di mira la regione del Polo Sud della Luna per l’atterraggio primario con gli astronauti dal 1972. Quest’area contiene abbondanti depositi di ghiaccio d’acqua, che potrebbe diventare propellente per missili e aria respirabile per supportare una futura base lunare.

Ma atterrare qui presenta anche delle sfide, perché l’angolo del sole proietta lunghe ombre che oscurano le caratteristiche della superficie perché l’imbarcazione arriva fino a terra.

Gli ingegneri potranno affrontare la questione mentre perfezionano i loro piani per l’atterraggio primario di Artemide.

SpaceX era stato in un ballottaggio contro la squadra nazionale – composta da Blue Origin (fondata da Bezos), Lockheed Martin, Northrop Grumman e Draper – e l’appaltatore della difesa Dynetics.

Rappresenta un’altra pietra miliare per la 19enne compagnia fondata da Musk, che inizialmente ha dovuto superare il diffuso scetticismo sui propri piani per abbattere i costi dei voli spaziali. SpaceX ha quasi esaurito i soldi, ma è stato mantenuto da un fortuito aggiudicazione di contratto dalla Nasa nel 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *