23/05/13 Truffa per 750.000 euro con assegni clonati: tratto in arresto un uomo

NAPOLI. A seguito delle indagini della polizia giudiziaria, coordinate dalla Procura di Napoli, i militari della compagnia di Portici hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare, di arresti domiciliari, nei confronti di un soggetto originario di Portici, O.A, 25enne, per i reati di truffa e falso, oltre che per aver contraffatto e posto all'incasso tre assegni, per un importo complessivo di circa 750.000 euro, ai danni di un imprenditore residente a Milano.

Le indagini sono scattate a seguito della denuncia del titolare del conto corrente vittima del raggiro, il quale, dopo aver visionato gli assegni illecitamente addebitati sul proprio conto bancario, appurava che la firma di traenza era stata palesemente falsificata.

I successivi accertamenti consentivano di sottoporre a sequestro i tre assegni clonati e di identificare subito il responsabile che li aveva presentati all'incasso, presso gli uffici postali di Portici e Scalea, risultato essere un giovane di Portici, già indagato per i reati di ricettazione e traffico illecito di rifiuti.

La somma illecitamente percepita, dopo essere stata versata sul conto corrente di una società con sede a Napoli, amministrata dal giovane, veniva da questi distratta con numerosi prelievi in contanti e vaglia circolari.

Sono ancora in corso ulteriori indagini di polizia giudiziaria, volte a rinvenire le disponibilità finanziare illecitamente occultate dall'indagato ed aD individuare altri soggetti responsabili.

comments powered by Disqus