11/04/13 Sport e fede, al via il torneo delle parrocchie della Diocesi di Aversa

AVERSA. “Bisogna tenere i ragazzi lontano dalla strada e dai pericoli e questo torneo rappresenta un momento di aggregazione, un alto momento di socialità per tutti i ragazzi di Aversa e dell'intero agro aversano”. Queste le parole del sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, che ha fatto visita ai ragazzi che si stanno sfidando, in questi giorni, in un torneo di calcio delle parrocchie della Diocesi di Aversa.

Sono coinvolti nel torneo ragazzi dai 10 ai 17 anni di 26 parrocchie della Diocesi che hanno aderito all'iniziativa. “Un momento speciale di aggregazione – ha detto il rettore del Seminario Vescovile di Aversa don Stefano Rega che ha organizzato la manifestazione – per il quale ringraziamo l'Amministrazione Comunale di Aversa nelle persone del sindaco Giuseppe Sagliocco e del Consigliere Comunale Stefano di Grazia, nonché la Dirigenza dell'Aversa Normanna che ci aprono sempre ben volentieri le porte”.

È proprio sul campo dell'Aversa Normanna, lo stadio Bisceglia, che i ragazzi della Diocesi si tanno sfidando a suon di goal. “Questa – ha detto il presidente dell'Aversa Normanna Giovanni Spezzaferri - è la terza edizione del torneo ed ogni anno, con grande piacere mettiamo a disposizione dei giovani di tutta la diocesi le nostre strutture”.

Il torneo vedrà il momento conclusivo sabato 20 aprile alle ore 10 quando la squadra dei sacerdoti della Diocesi di Aversa sfiderà esponenti dell'Amministrazione Comunale e dirigenti dell'Aversa Normanna. A dare il calcio d'inizio ci saranno il Vescovo della Diocesi di Aversa S.E.Mons. Angelo Spinillo ed il sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco. 

Con grande gioia – ha concluso Sagliocco – abbiamo accolto l'invito di don Stefano Rega di stare accanto al Seminario nell'organizzazione del torneo il cui svolgimento è stato possibile grazie alla dirigenza dell'Aversa Normanna. Sport e fede non sono diversi ma animati entrambi dagli stessi valori che nella nostra Città bisogna portare avanti, anche attraverso iniziative importanti come questa, di comune accordo e mettendo insieme tutte le forze amministrative, sportive e religiose".

comments powered by Disqus