25/08/19 (60) La salute sulle unghie

Per migliorare la nostra salute abbiamo capito, dall'articolo precedente sui piercing, che è bene analizzare come ci comportiamo e le abitudini che adottiamo. Se impariamo ad osservare le reazioni del nostro corpo con più attenzione, potremo scoprire tecniche diagnostiche estremamente utili.

Quante volte abbiamo sentito dire: "Se guarda bene le unghie, ti diranno come sta il tuo organismo"?

In effetti si possono scoprire un sacco di cose controllandone semplicemente il loro colore e la forma. Certo, non possiamo diagnosticare una malattia o un deficit, tuttavia possiamo tenere sotto controllo il nostro stato di salute e rivolgerci al medico in caso di necessità.Questa indagine si chiama Onicoscopia.

L'osservazione della loro forma, delle dimensioni, del tipo di curvatura, così come la presenza di segni particolari, sono tutti elementi da prendere in considerazione. Da un punto di vista morfologico, forma e dimensioni sono legate a particolari costituzioni psicologiche e caratteriali.

L'unghia sana deve essere leggermente incurvata, liscia, di colore roseo, moderatamente elastica e presentare una lunetta di dimensioni normali.

La medicina tradizionale indiana e quella cinese includono, fra i propri mezzi diagnostici, la lunga e accurata osservazione di queste strutture cheratinose, così simili ai capelli. Importanti studi sull'argomento hanno portato ad ulteriori sviluppi, fino a sfociare in una psicodiagnostica basata proprio su queste osservazioni.Per esempio un loro improvviso mutare di forma o un graduale ma continuo ispessimento, segnala un'alterazione a livello dell'organo Fegato, che può essere di origine organica oppure emozionale, visto che questo approccio considera contemporaneamente entrambi i punti di vista. Il fegato infatti, oltre alle sue numerose e importanti funzioni organiche, gestisce dal punto di vista psicologico il fluire corretto delle emozioni.

Se andiamo nel dettaglio, la velocità di crescita delle unghie è di 1-3 millimetri al mese (all’incirca ogni 4 mesi si rinnovano completamente). Hanno una natura essenzialmente proteica: se sono anormali (per spessore, grandezza, ecc) o poco sane (tendono a sfaldarsi o a rompersi con frequenza) possono essere l'effetto di un'infezione micotica, di un disturbo ghiandolare come l'ipertiroidismo o della carenza di elementi nutritivi.Le macchie sulle unghie più frequenti si presentano come puntini chiari, e possono essere legate a una dieta povera di proteine, zinco e vitamina b6.Quelle bianche segnalano generalmente la presenza di acidi urici nell'organismo, i piccoli rigonfiamenti che ogni tanto compaiono, indicano l'eliminazione di scorie o tossine; le strisce longitudinali sono in relazione con una scarsa attività dell'intestino. Le macchie di colore rossastro (di solito a forma di luna) indicano problemi al cuore, ma se le abbiamo blu, della stessa forma, abbiamo problemi ai polmoni. Occhio al fegato se al posto di macchie ci troviamo con delle striature bianche.

Le unghie che manifestano una carenza di vitamine sono più esposte ad attacchi micotici, mentre quelle che si sfaldano sono la conseguenza di una dieta povera di sali minerali. Quando sono più trasparenti può darsi che non siamo stati bene per un po' di tempo, fumiamo troppo, siamo stressati o, nel caso delle donne, mettiamo troppe volte lo smalto (che contribuisce anche a dare un colore giallastro sulla parte bianca dell'unghia).Un ispessimento delle unghie, soprattutto di quelle dell'alluce dei piedi (dove confluisce il meridiano energetico del fegato) segnala molte volte un trattenimento emozionale protratto negli anni.

Secondo alcuni studiosi, le lunette bianche (normalmente presenti nel pollice e in misura decrescente nell'indice e nel medio fino a scomparire quasi nell'anulare e nel mignolo) rappresentano un indice della vitalità e dello stato di energia generale della persona e sono legate al sistema cardiovascolare.La radice e la parte inferiore dell'unghia sono invece in stretto collegamento con la circolazione sanguigna e nervosa: macchie, striature, scanalature e altri segni indicano un'alterazione delle condizioni di salute.

 

Le principali anomalie che si possono riscontrare con le relative carenze o malattie che si possono sospettare sono:

• unghie con macchie bianche: spesso sono causate da bolle d’aria provocate da traumi della lunula, talvolta indicano invece carenza di calcio, zinco, silicio e ferro

• unghie bianche e brune: probabilmente l’unghia è infetta da un fungo

• unghie pallide: si può sospettare anemia

• unghie blu: è sintomo di grave di insufficienza respiratoria o cardiaca

• unghie con macchia marrone: solitamente si tratta di emorragie da trauma, se però persistono può trattarsi di un neo (tenere sotto controllo: il rischio di melanoma è più alto che in altre parti del corpo)

• unghie ingiallite: in genere sono solo tinte da qualcosa (es. nicotina per chi fuma), tuttavia se sono ingiallite anche le unghie dei piedi può trattarsi di una malattia respiratoria

• unghie bucherellate: piccole depressioni sulla lamina, tipiche della persone affette da psoriasi

• unghie fragili: sono comuni in chi ha spesso le mani immerse nell’acqua o a contatto con detersivi, tuttavia possono anche essere sintomo di carenza di sali minerali

• unghie erose: può dipendere dal Lichen Planus, una malattia della pelle che si manifesta spesso in chi è colpito da epatite C

• unghie che si sfaldano: generalmente è dovuto all’utilizzo di prodotti aggressivi, se però si distaccano più lamine si possono sospettare polmonite, intossicazione da farmaci o disturbi della tiroide

• unghie striate trasversalmente: se non è dovuto a traumi, si puà pensare a carenza di ferro e vitamine, diabete, problemi circolatori, febbre o terapie farmacologiche aggressive (es. chemioterapia)

• unghie striate longitudinalmente: in genere manifestano carenze di sali minerali e vitamine, tuttavia se si tratta di fessure profonde possono segnalare una malattia dell’unghia

• unghie a cucchiaio: se sono scavate nel centro a forma di cucchiaio ciò può dipendere o semplicemente da traumi o da una carenza di ferro o ancora da problemi alla tiroide

• unghie ad artiglio: inspessite, gialle e incurvate manifestano una semplice anomalia dell’unghia

• unghie a vetrino di orologio: convesse e tendenti a ricoprire la punta deipolpastrelli possono manifestare malattie respiratorie, del fegato o dell’intestino

 

Insomma attraverso le unghie il corpo ci lancia un preciso segnale del nostro stato di salute ed allora è bene tenerlo presente.

 

Tratto liberamente da un articolo di Loredana Filippi

 

                               

                                                                                        Vi consiglio di vedere questo video:

                                                                                                         

Articoli correlati

Healthy Life: Apre la nuova rubrica 'Salute e Benessere' di Vocenuova, Cristiana Carradori la redattrice
Pubblicato il 15/04/2013 • leggi all'articolo
Perchè seguire Healthy Life e i consigli di Cristiana Carradori?
Pubblicato il 15/04/2013 • leggi all'articolo
Come funziona questa rubrica?
Pubblicato il 30/04/2013 • leggi all'articolo
(3) Perchè non facciamo le cose che ci fanno bene?
Pubblicato il 15/06/2013 • leggi all'articolo
(4) Inquinamento? La natura ci protegge!
Pubblicato il 30/06/2013 • leggi all'articolo
(6) Il segreto per una buona salute…L’OMEOSTASI
Pubblicato il 30/08/2013 • leggi all'articolo
(7) “L’intestino…radice dell’albero umano e secondo cervello”
Pubblicato il 15/09/2013 • leggi all'articolo
(8) E’ ora di impostare un percorso salutare
Pubblicato il 30/09/2013 • leggi all'articolo
(10) Quale dieta adottare? L’industria del dimagrimento!
Pubblicato il 30/10/2013 • leggi all'articolo
(17) Frutta e verdura
Pubblicato il 25/03/2014 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus