09/01/18 ''Il libro rotto'' inaugura la collana Crazy Diamond del Doctor Sax – Beat&Books

VALENCIA. «Joe ha un solo amico fedele e un grosso debito da riscuotere con Michael Jackson». Basterà rispondere così a chi vi chiederà, magari con insistenza, cosa racconti il Libro Rotto. Perché non c’è altra strada per comprenderlo, se non quella di perdersi tra le oltre 250 pagine illustrate con cui El Doctor Sax – Beat & Books inaugura la collana Crazy Diamond.

A strappare il biglietto di ingresso nel mondo del suo protagonista e del suo fedele cagnetto Sid ci penseranno due amici di tutto rispetto. Sandro Veronesi e Mauro Aprile Zanetti, che ne curano la prefazione e il saggio “Il Libro Rotto secondo don Mazel”, in testa al volume corredato dalle illustrazioni dell’autore. Luca Buoncristiano, infatti, ha riportato Joe tra le righe e sulle tavole di un romanzo dirompente, nella forma e nei contenuti, dopo aver lasciato vagare il suo Joe nell’universo dei social network per quasi dieci anni. A partire da Splinder, per poi approdare con il suo stile aforistico su MySpace e Facebook, conquistandosi quello che lui stesso definisce «uno zoccolo duro» di seguaci. Che non faranno fatica a ritrovare nel suo nuovo romanzo il vecchio Joe, archetipo del peggiore spacciatore di peccati, armi,  droghe e di qualche alternativa all’esistenza delle più miserabili celebrità d’America. Se l’uomo vive di dipendenze Joe esiste per soddisfarle, fino alla vertiginosa discesa nei più reconditi angoli di un mondo rotto, come il suo cantore che vi costringerà a fare i conti con ogni vostro anelito alla libertà.

L’AUTORE

Luca Buoncristiano nasce a Roma nel 1976 è un giornalista pubblicista e illustratore. Dal 2001 al 2002 è stato assistente di Edoardo Albinati per poi collaborare con la Fondazione L’Immemoriale di Carmelo Bene, curando la catalogazione del lascito artistico dell’attore. Nel 2012 ha pubblicato per Bompiani “Panta Carmelo Bene”. Con Alessandra Amitrano, in qualità di illustratore, pubblica con Fazi “Mary e Joe” nel 2007, Fazi Editore. Il suo personaggio Joe Rotto ha esordito nel 2008, nell’ambito della rassegna Ex Post presentata da Sandro Veronesi al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

È possibile acquistare una copia de “Il Libro Rotto”  online, all’indirizzo eldoctorsax.blogspot.com oppure nelle librerie Belgravia a Torino, La Confraternita dell’Uva a Bologna e Ubik a Catanzaro Lido, oltre che a Valencia (Spagna) nella wunderkammer del Doctor Sax in Calle Quart 21.

I libri del Doctor Sax non sono distribuiti attraverso canali tradizionali: l’obiettivo è quello di tessere un filo diretto tra la casa editrice e le librerie indipendenti che decidono di puntare sui suoi titoli, con condizioni di deposito favorevoli per il libraio e distribuzione in tutto il mondo. L’utilizzo delle nuove tecnologie e delle piattaforme di distribuzione mondiale riduce di molto i rischi di impresa ed è il fulcro su cui si basa l’indipendenza dell’editoria di oggi: pubblicare qualcosa in cui si crede, scegliendo il piacere per il lettore e non la corsa al profitto. Si rivela utile, per questo, la formula del print on demand, grazie alla quale si può lavorare con stock piccoli, dando respiro economico sia all’editore che al libraio che al lettore.  Ciò permette di garantire un prezzo di vendita in libreria anche inferiore a quello reperito online su Amazon.com.

Articoli correlati

Edizioni San Gennaro, la sfida coraggiosa del Rione Sanità
Pubblicato il 27/09/2018 • leggi all'articolo
LIBRI - Cellule Impazzite, l'amore e la speranza tra i letti d'ospedale
Pubblicato il 30/05/2017 • leggi all'articolo
Harry Potter: debutta l'ultimo libro della saga
Pubblicato il 01/08/2016 • leggi all'articolo
E' Morto Giorgio Faletti, ecco il suo ultimo messaggio ai fans
Pubblicato il 04/07/2014 • leggi all'articolo
Grazie a Kindle i libri si ascoltano
Pubblicato il 11/06/2014 • leggi all'articolo
Una casa romana racconta: il nuovo saggio di Mughini che ci svela il suo tesoro
Pubblicato il 02/12/2013 • leggi all'articolo
Consegna libri gratuiti organizzata dal Forum Giovani di Santa Maria Capua Vetere
Pubblicato il 02/10/2013 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus