13/03/13 Operatori ecologici: una boccata di ossigeno

Gricignano - Nel primo pomeriggio del 12 Marzo 2013 si è tentuto, nella casa comunale, un incontro tra il sindaco dott. Andrea Moretti, i rappresentanti del CUB (Consorzio Unico di Bacino) e i rappresentanti della società SENESI, per risolvere la questione riguardante gli operatori ecologici, i quali, dopo il fallimento del consorzio dichiarato nel mese di Gennaio e il definitivo "divorzio" dal comune di Gricignano avvenuto in data 10 Marzo, sono ancora creditori di alcuni stipendi. Di alcune retribuzioni agli operatori ecologici si è fatto carico il comune, ma la sistuazione non poteva essere sostenuta a lungo perchè si doveva prendere atto che tali operatori dovevano avere una risposta certa e non restare nell'incertezza. L'amministrazione, tramite il responsabile l'area tecnica ing. Palermiti (non si riesce a parlare di azioni intraprese dal comune senza citare l'ing.), ha cercato di trovare una soluzione all'emergenza creatasi (anche se non sapevamo di essere di nuovo in emergenza rifiuti) richiedendo ad alcune ditte che offrono il servizio di raccolta rifiuti se potessero assumere temporaneamente gli operatori ecologici e nel mentre il comune avrebbe provveduto ad effettuare pubblica gara d'appalto per affidare definitivamente il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. A tale richiesta ha risposto la società SENESI, già operante nel comune di Aversa e Giugliano. Quindi si può dire che gli operatori a oggi godranno di una boccata di ossigeno anche se è una soluzione che risolverà il problema solo fino al mese di Giugno (come da ordinanza pubblicata nell albo pretorio del comune di gricignano in data 12/03/2013).

comments powered by Disqus