23/05/13 Linee Programmatiche Sindaco Giuseppe Sagliocco

AVERSA. "Prima di passare alla trattazione delle linee programmatiche oggi all'esame del Consiglio Comunale, sento la necessità di evidenziare alcune precisazioni e considerazioni in merito al percorso seguito per la elaborazione del testo in atti.

Consapevole dell'importanza strategica di tale atto programmatico, che non ho mai considerato un adempimento di tipo formale, ho ritenuto necessario operare una preliminare analisi del contesto di riferimento, ponendo particolare attenzione a tutti i fattori locali, regionali e nazionali che incidono profondamente sulle scelte programmatiche degli EE.LL.

I continui ed incisivi cambiamenti imposti dagli interventi del Legislatore Nazionale, soprattutto in tema fiscale, di rigore e rigidità della spesa, hanno richiesto, più che mai, una programmazione responsabile ed una oculata definizione di semplici ma incisivi obiettivi in grado di migliorare la qualità dei servizi da erogare ai cittadini e delle condizioni di vita nella nostra complessa realtà territoriale.

Per dette ragioni e per il complesso contesto economico-finanziario che ho ereditato, ho ritenuto dover rinviare la trattazione delle linee programmatiche in Consiglio Comunale, per poter elaborare il fondamentale documento, verificando preventivamente la concreta realizzabilità del programma amministrativo presentato in occasione della consultazione elettorale, programma condiviso dall'intera coalizione che rappresento e sul quale è stata riposta la Fiducia dei Cittadini.

Fiducia che sicuramente ci onora, ma che al contempo ci impegna a promuovere con lealtà, etica, trasparenza, sacrificio ed abnegazione, ogni utile azione per non deludere le legittime aspettative di tutta la Città e per riconquistare quegli spazi di credibilità che le Istituzioni oggi hanno smarrito.

La sfida che ci aspetta è gravosa, ma sono convinto che , grazie all'impegno ed al contributo di tutti, nel rispetto dei ruoli e delle prerogative di ciascuno, saremo in grado di raggiungere risultati concreti e dare risposte adeguate ai bisogni espressi dalla collettività amministrata.

Sono convinto che per raggiungere una meta bisogna avere la piena consapevolezza del punto dal quale si parte e la capacità di utilizzare al meglio gli strumenti di cui si dispone.

Tutti noi viviamo in una terra che non concede spazi alle illusioni, dove i problemi delle singole persone sono reali ed esigono risposte serie,decisioni rapide e concrete, elaborate sulla base di programmi non ambiziosi, ma ben definiti.

Ogni giorno,con forza, energia, passione politica e solidarietà proveremo a migliorare le condizioni di vivibilità della nostra Amata Città.

Ciò non significa rivoluzionare la Nostra Città, ma con l'aiuto di tutti ed attraverso un continuo confronto democratico con la cittadinanza, cercheremo di realizzare le condizioni di normalità e  del “ Miglior Vivere “ che gli Aversani meritano e che le nuove generazioni chiedono.

Il programma che a breve illustrerò non elenca promesse impossibili, ma interventi che costituiscono le vere priorità del territorio.

Questi primi mesi intercorsi dall'insediamento degli organi neo eletti sono stati il primo ed importante banco di prova, dove a fronte di tante difficoltà incontrate, si è cercato di dare le prime risposte concrete alla Città e sulle quali mi soffermerò nel prosieguo.

L'azione politica che quotidianamente dovremo promuovere dovrà essere in grado di far riesplodere la speranza dei Nostri Concittadini di sentire la forte vicinanza con la Istituzione che li rappresenta ed in sinergia costruire un percorso comune in grado di garantire un necessario sviluppo economico, culturale, sociale e civile.

Aversa, Città di nobili ed antiche origini, di grande spessore storico e culturale deve assumere quel ruolo di guida e catalizzatore di attività per l'intero Agro Aversano, per riconquistare spazi di dignità frequentemente soffocata, ricostruendo una identità in grado di far riemergere l'orgoglio dell'appartenenza ad un territorio troppo spesso mortificato .

Sono sicuro che con l'impegno costante di tutti, con la capacità di ascolto dei bisogni, la definizione di regole semplici e certe , ma che costituiranno le fondamenta della civile convivenza, sapremo ricostruire la credibilità di questa terra e con orgoglio potremo rivendicare quel ruolo di Città- Guida per l'intero Agro".

 

comments powered by Disqus