13/03/13 Le opinioni di un grillino "DOC" sul successo del M5S

TEVEROLA - Le ragioni alla base della sua scelta, gli inizi e i propositi per il futuro, sono alcuni degli argomenti salienti dell'intervista a Vincenzo Sglavo, teverolese e “grillino” della primissima ora. Come in tutto il territorio nazionale, anche nel comune teverolese il movimento di Beppe Grillo, nelle recenti elezioni politiche, ha raggiunto risultati inaspettati quanto ragguardevoli, attestandosi saldamente al secondo posto delle preferenze. Il suo avvicinamento al movimento grillino è stato dettato, soprattutto, dall'inerzia politica, in particolare della realtà teverolese che “ amministrata ormai da 20 anni dalle stesse persone” non ha registrato miglioramenti; ha sempre condiviso le parole di Grillo, l'unico che “durante i suoi spettacoli raccontava del marcio che c'era in giro, mentre chi doveva controllare non sapeva”; un comico che: ha saputo parlare alla gente; ha sfruttato abilmente le nuove tecnologie e il loro impatto sulla vita sociale; ha “ messo in mutande i partiti storici e i politici di lungo corso”. Vincenzo Sglavo era fiducioso in un buon risultato del M5S ma gli esiti delle urne sono andati oltre le più rosee aspettative, riflettendo la voglia di cambiamento della sua piccola cittadina, con i 300 voti in più alla camera che hanno dimostrato la voglia di agire dei giovani, attirati dall'approccio innovativo alla politica dei grillini. L'intervistato continua con l'evidenziare come, per dare un seguito al successo del movimento, sia necessario aggregare i “silenti grillini”; si prefigge l'intento di catalizzare le simpatie di quel 35 per cento di teverolesi che non hanno votato, conseguenza di una sfiducia generalizzata verso la vecchia classe politica. Si impegna a promuovere le iniziative di giovani che vogliono esporre le loro idee, con il monito che “devono sposare i programmi del Movimento 5 Stelle, consapevoli di quali sono le regole…non si interpreta si rispetta”; infine, l'attivista grillino annuncia la presenza di una lista del M5S per le prossime amministrative, non escludendo eventuali alleanze con realtà esistenti sul territorio che condividono gli ideali e gli obiettivi del Movimento 5 Stelle. di Vincenzo Russo e Antonio Zacchia

comments powered by Disqus