30/05/13 L'amministrazione comunale si impegna a prorogare la mensa della scuola materna sino al 15 giugno dopo la proposta del Pd e l'incontro di questa mattina.

CESA. Dopo un lungo e serrato confronto è giunto l'impegno dell'amministrazione comunale a prorogare almeno sino al 15 giugno il servizio mensa presso la scuola materna.

E' questo l'esito della riunione svoltasi questa mattina tra una delegazione del Pd e del Psi ed una rappresentanza dei genitori, con l'amministrazione comunale rappresentata dal sindaco Cesario Liguori e dall'assessore alla pubblica Istruzione Cesario D'Agostino.

Abbiamo accolto con favore – spiega il segretario del circolo del Pd Enzo Guida nonché consigliere comunale – la prontezza con cui l'assessore D'Agostino ha convocato la riunione con noi e con la rappresentanza dei genitori. Nel corso dell'incontro gli amministratori hanno spiegato le difficoltà economiche dell'ente, la necessità di far quadrare i conti, ragioni queste che avevano spinto l'amministrazione comunale, già in sede di gara d'appalto, a programmare la scadenza del servizio al 30 maggio. Dall'altro lato i genitori hanno, invece, spiegato le motivazioni alla base della necessità di far proseguire il servizio, con evidenti ripercussioni negative soprattutto per i bambini della materna e per quei genitori che lavorano”. “Alla fine – spiega Guida – ha prevalso il buon senso e la ragionevolezza, con la decisione di sperimentare una proroga del servizio sino al 15 giugno, in modo da verificare anche quanti bambini continueranno a frequentare la scuola, in tal modo da valutare se è il caso, successivamente, di proseguire il servizio sino al 30 giugno”. “Gli amministratori si sono impegnati anche a trovare le risorse per far fronte a questa spesa per dare un servizio ai cittadini”. La decisione, al momento, riguarda solamente la scuola materna “Angeli di San Giuliano”.

Era stato proprio il circolo Pd di Cesa a chiedere, nei giorni scorsi, una proroga del servizio, chiedendo, contestualmente, che si attivasse un tavolo di confronto tra genitori ed amministrazione comunale per discutere la proposta.

comments powered by Disqus