19/05/13 Juve stringe su Higuain e Tevez ma Conte sogna Messi, Neymar, Ronaldo e Ibra

TORINO. Dopo la bufera Conte-Agnelli, che ha visto tribolare tutta la tifoseria bianconera, si cambia finalmente pagina e si pensa al mercato. Dopo la chiusura del campionato, con la sconfitta dei bianconeri contro la loro bestianera, la Sampdoria, la dirigenza della "Vecchia Signora" è già all'opera per rendere la Juventus una squadra stellare e competere fino alla fine, anche in Europa.

I primi indiziati, per l'attacco bianconero, sono due argentini, Gonzalo Higuain del Real Madrid e Carlitos Tevez del Manchester City. Contatti già avvenuti con entrambi i giocatori, più avviata però la trattativa con il Real, che risulterebbe difficile portare a termine per il prezzo del cartellino del giocatore, oltre che all'altissimo ingaggio, di 8 milioni di euro. Florentino Perez vuole 30 milioni, la Juve chiuderebbe la trattativa per 25, ma il fattore positivo è l'età del giocatore, più giovane di Tevez, che costa di meno e ha un ingaggio più basso, 4 milioni, la metà di El Pipita. Nei prossimi giorni i vertici bianconieri avranno un incontro con la dirigenza del City, per discutere sulla trattativa che vedrebbe vestire la maglia bianconera dallo spirito libero Tevez.

Subito dopo l'ultima partita di campionato, Conte è stato intervistato ai microfoni di 'Mediaset Premium' e alla domanda inerente i due obiettivi principali del mercato juventino, ha risposto così: "Io penso che oggi sia giusto e doveroso ringraziare questi ragazzi che hanno fatto un lavoro straordinario in questi due anni. Quest'anno sono stati eccezionali. Li ringrazio per la disponibilità, il sacrificio e la voglia che c'hanno messo per cui mi sembra irrispettoso parlare di mercato alla fine del campionato. Poi da domani si faranno delle valutazioni, sicuramente la società andrà avanti per delle strade".Incalzato dal giornalista, per scoprire di più sui due nomi caldi del momento, l'allenatore della Juve, risponde ironicamente: "Piace pure Messi, Ronaldo e Neymar - sorride il tecnico - poi bisogna fare i conti col bilancio che non è cambiato, anzi, è molto tirato per cui bisognerà fare di necessità virtù e cercare di prendere giocatori a pochi soldi magari anche in prestito"."Sacrifici economici eccellenti? - Continua Antonio Conte - Queste sono domande che dovete fare a Marotta. Io sono l'allenatore e non spettano a me queste considerazioni".

Nonostante le continue domande, il mister juventino non proferisce parola sul mercato bianconero, infatti ad un ulteriore domanda: "Saremmo tutti curiosi di vedere all'opera Tevez che ha un carattere un po' libertino con Antonio Conte, lei che ne pensa?", Conte svia ancora la stampa, rispondendo: "Io sarei curioso di vedermi all'opera anche con Messi, Neymar, Ronaldo e Ibrahimovic - ridendo con ironia - però ripeto oggi stiamo parlando di fantacalcio e dobbiamo solamente ringraziare questi ragazzi che sono stati straordinari. In Europa dobbiamo cercare di porre le basi per poter migliorare ribadisco che crescere non è sintomatico di vincere. Si può crescere non vincendo così come vinci ma non cresci, mi riferisco all'Inter che tre anni fa ha vinto il triplete ma poi l'annata si è chiusa lì e non è più cresciuta".Nel mirino bianconero, sono finiti ormai da giorni anche Jovetic, che pare abbia espresso il suo piacere nel trasferirsi nel club Campione d'Italia, ma anche Alessandro Diamanti, che costa poco, ha un ingaggio basso e andrebbe a colmare un vuoto, dal punto di vista tecnico-tattico, nel centrocampo della Juventus. Qualcosa di certo c'è, Conte resta, ma pretende una squadra ancora più vincente e la società sembra essersi mobilitata per accontentare l'allenatore.

comments powered by Disqus