22/05/13 Il ministero della Giustizia rinvia ad un anno l'attuazione del ddl di revisione delle circoscrizioni giudiziarie

ROMA. Possibile rinvio di un anno, per l'entrata in vigore del disegno di legge di revisione delle circoscrizioni giudiziarie messo a punto dall'ex Guardasigilli Nitto Palma, poi corretto e approvato con il ministro della Giustizia Paola Severino durante il governo Monti in nome della 'spending review'.

La commissione Giustizia di Palazzo Madama, presieduta da Francesco Nitto Palma, ha oggi votato all'unanimità il rinvio di un anno per l'attuazione del disegno di legge. Giacomo Caliendo, Senatore del Pdl, ha messo ordine, spiegando il punto della situazione: ''La Severino ha voluto approvare il testo in un certo modo, nonostante le correzioni e le modifiche da noi suggerite. Cosi' com'e', e' un testo che crea molti problemi. Ci sono diverse cose da fare prima della sua entrata in vigore. E per questo serve tempo''.

Proroga, che sarebbe stata sconsigliata dall'attuale Guardasigilli Anna Maria Cancellieri, nella giornata di lunedi 20 Maggio, durante la sua audizione a Palazzo Madama. Appello inutile, per la Cancellieri, siccome i Senatori hanno ignorato tale osservazione e hanno deciso di proseguire per il rinvio di un anno, per far entrare in vigore il disegno di legge.

Ha poi fatto notare Palma: "Se entro domani - riferendosi ad oggi, 22 maggio - si concludera' la discussione generale il voto del ddl potrebbe arrivare gia' la prossima settimana".

comments powered by Disqus