11/04/13 GB, studentessa si prostituisce per l'alcol

 

IPSWICH. Una giovane studentessa inglese di Ipswich, Emma Gould, ha postato in rete un appello alquanto strano, tanto che anche il The Sun le ha dedicato un articolo. "Mi vendo. Vendo sesso per pagarmi l'alcol", queste le parole della giovane studentessa. Tutto ciò per prendere parte alla nuova moda che si sta diffondendo in Gran Bretagna, il Booze. Si tratta di una vera e propria maratona dell'alcol, con 2 litri di vodka, un litro di vino, un litro di sidro e sei lattine di birra, tutto ripetuto una volta al giorno. Emma, evidentementa pentitasi di quanto fatto, ha poi dichiarato: "Sono disgustata da quello che ho fatto. Mi sono venduta, prostituita per l'alcol. Ero disperata . E' iniziato tutto come un gioco. Ho iniziato a rubare whisky. Ho bevuto birra di nascosto in classe. Poi ho iniziato a rendermi conto che avevo un problema. Una volta ho dovuto fare sesso orale con un ragazzo. Appena finito sono andata in un supermercato e mi sono comprata altra vodka”.

comments powered by Disqus