09/04/13 Emanuele di Caterino: "Basta parlare di Camorra"

Riceviamo e pubblichiamo. "Sì, siamo stanchi, decisamente stanchi. Stanchi che si venga a speculare sulla nostra terra, che si venga a speculare sui nostri figli e sulle tragedie che ci colpiscono.

Oggi è il giorno del dolore, della riflessione, della presa di coscienza e dell'autocritica. Poco ci interessa , forse nulla ,che si parli di camorra, non oggi per lo meno. Ma ,mi chiedo,se a perdere la vita in modo cosi tragico ed assurdo fosse stato un ragazzo del ricco hinterland padovano i titoli dei tg e della carta stampata nazionale sarebbero stati diversi? Qui, sia ben chiaro, la camorra non centra nulla, proprio nulla, e ci dispiace davvero per tutti i colleghi a caccia di appartenenze varie o di parentele di genere solo perche la notizia “vende” meglio, stavolta vi siete sbagliati!

Lasciateci con dignità al dolore, al dolore di amici che si domandano il perché, a madri che non abbracceranno più figli ed ad una generazione che oggi, più che mai ,deve interrogarsi sul valore sacro della vita. Perché è qui che dobbiamo focalizzare le nostre attenzioni. Sulla vita dei nostri figli. Lasciati troppo spesso a crescere da soli, senza guide certe, senza veri ideali, stupiti ed affascinati dal mondo virtuale, fatto di telefilm, fiction e social network prigionieri di una giungla senza via di fuga. Bisognerebbe imparare a parlare con loro, ad interagire con una generazione di piccoli grandi uomini e donne per capire cosa hanno nel cuore e nella mente, con quata e quale leggerezza interagiscono tra di loro, e con quale e quanta leggerezza si relazionano alla vita.

Che la tragica vicenda di Emanuele sia di esempio, per giovani ed adulti, e che soprattutto non venga dimenticata. Che nessuno dimentichi come sia inaccettabile ed impossibile salutare un figlio , aspettarlo per cena, e non vederlo mai piu. I funerali di Emanuele Di Caterino saranno celebrati giovedi 11 aprile, ore 11, presso la Parrocchia Santa Croce in via Roma a San Cipriano di Aversa. Salutaci gli angeli piccolo".

comments powered by Disqus