23/05/13 Ecocar, ancora nessuna paga per i lavoratori

CASERTA. Nemmeno oggi i dipendenti del Consorzio Ecocar hanno ricevuto lo stipendio del mese di Aprile, né sono riusciti a sapere quando ciò si verificherà.

Intanto, esplode la rabbia degli operatori ecologici del Cantiere di Caserta contro l'accordo firmato tra Azienda e Sindacati, con il quale è stato subito ridotto di circa 200 euro mensili (Buono Mensa ed Incentivazione ), che da anni ricevevano regolarmente sulla busta paga, a seguito di un accordo firmato dalla Cisas e dagli altri Sindacati.

Ora, proprio la Confederazione Cisas comunica che è stato l'unico Sindacato a non essere presente a Pomezia, né a firmare alcun accordo, come ben risulta dal verbale di Febbraio tra Azienda e Sindacati. Tale riduzione, sulla pelle dei lavoratori, comporta un risparmio a favore dell'Azienda di circa 400 mila euro all'anno, che sarebbe il costo della mediazione per aver avuto l'appalto cui avevano partecipato anche altre società, come Falzarano ed IDV, che avevano i requisiti richiesti, che forse non possedeva l'Ecocar.

Le contestazioni effettuate dai lavoratori nei riguardi dell'Azienda e dei Sindacati sono state durissime, tanto che alcuni Sindacati ora fanno finta di nulla, negando addirittura di aver firmato il famigerato accordo dicendo essere andati a Pomezia solo per firmare il passaggio di cantiere, ma di aver trovato un verbale già scritto da firmare.

Intanto, in Caserta, girano super auto a dirigenti, amministratori, nonché a qualche sindacalista, come affermano i lavoratori continuamente, senza che alcuno smentisca. Anzi, qualche dirigente-amministratore si lamenta che un semplice sorvegliante sia stato promosso al massimo grado e, quindi, divenuto loro collega, pur non sapendo leggere né scrivere. Intanto, i casertani si lamentano sempre di più e chiedono da tempo chiarezza sull'appalto e sui rapporti Società ed Amministratori, cosa che ha chiesto – sinora inutilmente – anche la stampa non asservita. Tutti sperano nell'intervento delle Istituzioni serie e qualificate.

comments powered by Disqus