13/03/13 Corte d'appello di Roma, molestie alle dipendenti arrestato il titolare del bar

ROMA. Il titolare del bar interno alla Corte di appello di Roma, Giovanni Cosentino, è finito agli arresti domiciliari con l'accusa di violenza sessuale in relazione a molestie continue e sistematiche nei confronti delle dipendenti, assunte più per il loro aspetto estetico che non per il loro curriculum professionale. Secondo quanto accertato dalla Procura, le dipendenti erano oggetto di attenzioni 'particolari' del loro datore ed erano costrette a subire palpeggiamenti e molestie continue per evitare il licenziamento. Le indagini sono iniziate circa due anni fa a seguito della denuncia di una delle dipendenti, e gli inquirenti stanno ora ascoltando altre ragazze che in passato avevano lavorato presso la struttura. La misura restrittiva è stata firmata dal gip Orlando Villoni su richiesta del pm Eugenio Albamonte, ed eseguita dai Carabinieri del nucleo di polizia giudiziaria di Piazzale Clodio.

comments powered by Disqus