30/09/13 Antonio Borzacchiello fa un appello alla politica per l'emergenza in Campania

CASERTA. Oggi dopo diverse manifestazioni su tutto il territorio Campano è sotto gli occhi di tutti che il nostro popolo si sta svegliato ed è stanco di contare le morti, è stanco di perdere le persone care, è stanco di perdere giovani vite innocenti quali sono i bambini. Il mio sincero appello lo rivolgo alla classe dirigente tutta, alle forse Parlamentari di Centro-Destra, di Centro-Sinistra, di Centro, al movimento 5 stelle, al Presidente Stefano Caldoro, alla Giunta regionale della Campania ed ai consiglieri tutti.

E’ il momento di agire, di chiedere con forza che i nostri territori avvelenati da anni di sversamenti illegali di rifiuti tossici vengano bonificati, affinché riprenda la vita in queste terre. Con l’immobilismo non si fa altro che distruggere le future generazioni, di distruggere la vita di milioni di campani che corrono seriamente il rischio di ammalarsi. Vogliamo azioni concrete, vogliamo risposte soprattutto dal Ministro dell’Ambiente, basta più passerelle tra le bare bianche, basta proclami, basta mettersi in mostra in queste terre martoriate da veleni tossici.

Il comparto agro-alimentare crolla a picco, nessuno compra più i nostri prodotti, le aziende campane, gli agricoltori attraversano un periodo nero, complice la paura nella popolazione di consumare cibo probabilmente contaminato. Quali sono le risposte in merito a questa tragica situazione dall'Assessorato dell’Agricoltura in Campania? Oggi molte associazioni operanti sul territorio in tal senso chiedono che venga dichiarato lo stato di “disastro ambientale”. Noi giovani che futuro abbiamo in queste terre? Con quale coraggio pensiamo di far nascere i nostri figli qui? Dovremmo lasciare questo territorio, dovremmo abbandonare le nostre case, le nostre terre e andare forse via dalla morte certa?. Abbiamo bisogno di una presa di posizione da parte di tutti, indipendentemente dal colore politico, tutelare la nostra salute.

Fermiamo questo genocidio. Basta morti, basta bare bianche, basta mamme straziate dal dolore di perdere il proprio figlio. Partiamo subito con le bonifiche prima che sia troppo tardi, prima che queste terre diventano invivibili. Antonio Borzacchiello Dirigente Provinciale di Caserta della Giovane Italia, movimento giovanile del PDL.

Articoli correlati

Lorenzin: '' Tumori in Campania? Colpa dell'inquinamento, ma anche degli stili di vita''
Pubblicato il 25/09/2017 • leggi all'articolo
Vesuvio, De Luca presenta il piano di evacuazione: “In salvo 700mila cittadini in 72 ore”
Pubblicato il 12/10/2016 • leggi all'articolo
Renzi in visita in Campania in vista dell’inaugurazione dell’anno scolastico
Pubblicato il 12/09/2016 • leggi all'articolo
Ecomafie, Legambiente: “Liguria maglia nera del Nord Italia”
Pubblicato il 25/07/2016 • leggi all'articolo
Ecomafie, rapporto Legambiente 2016: reati ambientali e fatturato dei crimini in calo
Pubblicato il 05/07/2016 • leggi all'articolo
Campania: 14 bandiere blu per l’estate 2016, ecco i posti
Pubblicato il 12/05/2016 • leggi all'articolo
Regione Campania: 4 miliardi per il Por Fesr 2014-2020
Pubblicato il 22/03/2016 • leggi all'articolo
Campania: 35 anni fa il terremoto che distrusse l'Irpinia
Pubblicato il 23/11/2015 • leggi all'articolo
Campania, De Luca: "Non riferisco in Consiglio, non ho tempo da perdere"
Pubblicato il 18/11/2015 • leggi all'articolo
Campania, i 5 Stelle occupano l'aula del Consiglio Regionale
Pubblicato il 16/11/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus