27/03/14 Freddo polare in America, tutto naturale?

NEW YORK. Temperature record fino a -63 gradi Fahrenheit (ovvero -53 gradi Celsius). Gli Stati Uniti d’America a Gennaio sono stati colpiti da un freddo polare. Oltre 6.000 i voli cancellati, disagi per i trasporti via terra, molte scuole sono state chiuse. A New York le temperature non erano così basse da 118 anni. Minimo 15 i morti per le basse temperature. Gli esperti hanno lanciato l’allarme: “i venti gelidi sono pericolosi e possono essere mortali”. Con un vento a meno 50 gradi, infatti, la pelle si può congelare in dieci minuti (e in alcune zone del Minnesota sono previste correnti gelide a meno 60 gradi!). A Chicago e nel Minnesota ai confini col Canada sono state registrate le temperature più basse. Di sicuro ultimamente si stanno verificando in tutto il mondo eventi climatici molto strani, tutto naturale? O centra qualcosa la High Frequency Active Auroral Research Program (conosciuta anche con l’acronimo di HAARP) installazione civile e militare statunitense situata in Alaska? Pensiamoci un pò tutti….

Il primo novembre 2013 è stato dato un ordine esecutivo nazionale, firmato dal Presidente Barack Obama:

PREPARAZIONE DEGLI STATI UNITI PER GLI IMPATTI DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Con l’autorità conferitami come Presidente dalla Costituzione e le leggi degli Stati Uniti d’America, e al fine di preparare la nazione per gli impatti dei cambiamenti climatici intraprendendo azioni per migliorare la preparazione e la resilienza climatica, si è così ordinato come segue:

Sezione 1. Politica. Gli impatti dei cambiamenti climatici – tra cui un aumento di periodi prolungati di temperature troppo elevate, acquazzoni più pesanti, con un incremento di incendi, più gravi siccità, scioglimento del permafrost, l’acidificazione degli oceani, e l’aumento del livello del mare – stanno già interessando le comunità, naturale risorse, gli ecosistemi, le economie e la salute pubblica in tutta la nazione. Questi impatti sono spesso più significativo per le comunità che già devono affrontare sfide economiche o di salute, e per le specie e gli habitat che stanno già affrontando altre pressioni. La gestione di questi rischi richiede preparazione deliberata, una stretta collaborazione, e la pianificazione coordinata dal governo federale, come pure dalle parti interessate, per facilitare federali, statali, locali, tribali, del settore privato, senza scopo di lucro e gli sforzi del settore per migliorare la preparazione del clima e la resilienza; contribuire a salvaguardare la nostra economia, le infrastrutture, l’ambiente e le risorse naturali, e di assicurare la continuità del potere esecutivo e di agenzia (agenzia), operazioni, servizi e programmi.

A fondamento di un’azione coordinata sul cambiamento climatico preparazione e capacità di recupero attraverso il governo federale è stato istituito con l’Ordine Esecutivo 13514 del 5 ottobre 2009 (Leadership federale nel ambientale, Energia, e risultati economici), e la Interagency Climate Change Task Force Adattamento guidato dal Council on Environmental Quality (CEQ), l’Office of Science and Technology Policy (OSTP), e la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA). Inoltre, attraverso il Global Change Research Program statunitense (USGCRP), istituito dalla sezione 103 del Global Change Research Act del 1990 (15 USC 2933), e programmi e attività di agenzia, il governo federale continuerà a sostenere la ricerca scientifica, le capacità di osservazione e le valutazioni necessarie per migliorare la nostra comprensione e risposta al cambiamento climatico e le sue conseguenze sulla nazione. Il governo federale deve costruire sui recenti progressi e perseguire nuove strategie per migliorare la preparazione della Nazione e la resilienza….

 

Articoli correlati

Cannabis: il Canada legalizza la marijuana per uso ricreativo
Pubblicato il 21/06/2018 • leggi all'articolo
Siria, Gentiloni: ‘’Inaccettabile uso delle armi. Italia coerente alleato USA’’
Pubblicato il 17/04/2018 • leggi all'articolo
Usa, Trump propone stretta sulla vendita di armi
Pubblicato il 01/03/2018 • leggi all'articolo
Human Rights Watch a Trump: ''Non bandire i Fratelli Musulmani''
Pubblicato il 09/02/2017 • leggi all'articolo
Gli Usa leader mondiali della vendita di armi: le vendite hanno raggiunto i 40 miliardi di dollari
Pubblicato il 27/12/2016 • leggi all'articolo
Usa: al Pentagono testate nucleari gestite con floppy e Pc anni '70
Pubblicato il 30/05/2016 • leggi all'articolo
Usa, Facebook ai Conservatori: “Diamo voce a tutte le idee”
Pubblicato il 21/05/2016 • leggi all'articolo
New York: il "Bacio" di Hayez battuto a 2 milioni di dollari da Christie's
Pubblicato il 27/04/2016 • leggi all'articolo
Trump vince le primarie in tutti i 5 stati votanti in USA
Pubblicato il 27/04/2016 • leggi all'articolo
New York: Bill De Blasio inaugura la più grande rete Wifi gratuita al mondo
Pubblicato il 21/03/2016 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus