08/05/19 Aversa. M5S, Del Piano: ''Tanta confusione, occorre fare chiarezza''

AVERSA. Nell’euforia generata dal clima elettorale, la confusione è tanta e risulta essere, di conseguenza, fortemente auspicabile che ogni cittadino sia a conoscenza dei candidati che andrà a scegliere, nel rispetto del sacro diritto di voto di ognuno. Diviene, dunque, un dovere etico presentarsi in maniera adeguata e lo diviene ancora di più quando, da candidato, si ascolta diffusamente dire che “la politica è tutta uguale ed è tutta sporca”. Ebbene, dinanzi questa disillusione e delusione di tanti, occorre che si faccia chiarezza. Non tutti i candidati sono, infatti, uguali, così come non tutti i movimenti politici sono eguali tra loro. E ciò è ben riscontrabile sin dalla propaganda elettorale. Per individuare le differenze, insomma, non bisogna attendere che le elezioni si compiano, finendo come quel tale che, per sondare la qualità della corda, finì per impiccarsi. Per quel che mi riguarda, quando mi è stato chiesto di candidarmi per il Movimento 5 Stelle, ho deciso di farlo con orgoglio e speranza, accogliendo con favore la decisione dei 5 Stelle di non apparentarsi con nessuna altra lista e chiedendomi, soprattutto, quale potesse essere il reale apporto che avrei potuto dare alla comunità aversana. La Politica non può mai considerarsi tale fino a quando non viene necessariamente associata al servizio. Politica significa mettere a disposizione degli altri le proprie competenze e la propria volontà per servire il bene comune. In tal modo, e solo in questo senso, la Politica aggiunge a sé un ulteriore tassello, che è quello della libertà. Se, infatti, si decide di impegnarsi per la comunità, bisogna farlo per il solo scopo del bene comune, senza poter considerare, in alcun modo, qualsivoglia interesse privatistico o di singoli. È già qui che si percepisce il dolce profumo della libertà! La libertà politica di servire esclusivamente l’interesse generale e nulla più. Delineati e chiariti questi elementi fondanti, ho individuato nel punto del programma del Movimento 5 Stelle di Aversa dedicato alla Buona Amministrazione, la possibilità di offrire il mio contributo. Ebbene, mi è parso naturale mettere, al servizio della comunità, la mia formazione professionale nell’ambito della criminalità economica nel suo rapporto con la Pubblica Amministrazione. In tal senso, appare necessario che anche la Casa comunale di Aversa diventi una “casa di vetro”, attraverso l’applicazione della normativa in tema di anticorruzione e trasparenza. Occorre, quindi, curare la predisposizione e l'attuazione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione (PTPC) e del Programma Triennale della Trasparenza e l'Integrità. Occorre pianificare, attuare e verificare le attività demandate ai dirigenti dei vari Settori dell’Ente Comune, monitorare l'applicazione delle misure preventive previste nel PTPC interno e delle azioni successive. Occorre, insomma, che la legalità vada a manovrare tutti i processi amministrativi, contrastando qualsiasi tentativo di infiltrazione mafiosa a tutti i livelli. Concludo, dunque, auspicando di cuore, che ogni cittadino abbia il coraggio di scegliere davvero, senza lasciarsi scegliere da coloro i quali si candidano a servirlo; solo così il cittadino potrà poi reclamare e pretendere, da quello stesso candidato, il rendiconto della propria gestione pubblica. Auspico ancora che ogni candidato, con coraggio, diventi portavoce e garante delle istanze e dei principi che decide di sposare, per il solo fine ultimo dell’ interesse generale. È, allora, da questa prospettiva che, con profonda sincerità, auguro buon voto a tutti i cittadini di Aversa.

comments powered by Disqus