01/08/16 Brasile: multa milionaria per Facebook per non aver fornito dati sugli utenti

ROMA. Un giudice brasiliano ha inflitto a Facebook una multa pari ad 11,7 milioni di dollari per essersi rifiutato di collaborare nel corso di un’indagine. Il pubblico ministero dello Stato federale di Amazonas, quindi, ha congelato il denaro della società americana. Da quando è stata attivata su WhatsApp la crittografia end-to-end, la privacy è diventata una questione decisamente impenetrabile. "Negli ultimi mesi, persone provenienti da tutto il Brasile non hanno trovato accettabili i blocchi giudiziari di servizi come WhatsApp. Passi indiscriminati come questi minacciano la capacità delle persone di comunicare, di svolgere il proprio lavoro e di vivere le proprie vite. Come abbiamo detto in passato, non possiamo condividere informazioni alle quali non abbiamo accesso. Speriamo di vedere questo blocco revocato al più presto".

Ma le autorità vedono la questione da un altro punto di vista considerando punibile la mancanza di collaborazione da parte della società che, intercettando certi messaggi, potrebbe contribuire a dare una svolta nell’indagine. Il procuratore Alexandre Jabur ha dichiarato in merito: "Facebook ha dimostrato un enorme disprezzo per le istituzioni brasiliane, in particolare per i tribunali, pubblici ministeri e polizia a non soddisfare gli ordini".

Articoli correlati

Manipolati da Social e Società di Marketing: ma a noi importa davvero?
Pubblicato il 29/03/2018 • leggi all'articolo
Facebook rivoluziona il News Feed per "renderci più felici"
Pubblicato il 13/01/2018 • leggi all'articolo
Cane attaccato dai bracconieri: veterinari sconvolti ma tentano di salvarlo
Pubblicato il 09/11/2017 • leggi all'articolo
Brasile: manager italiano ucciso in una favela di Rio
Pubblicato il 09/12/2016 • leggi all'articolo
Privacy: Facebook sospende condivisione dati con WhatsApp
Pubblicato il 18/11/2016 • leggi all'articolo
Uno studio americano: “Usare Facebook allunga la vita”
Pubblicato il 01/11/2016 • leggi all'articolo
Instagram pensa alle dirette streaming: spunta Go Insta
Pubblicato il 24/10/2016 • leggi all'articolo
Facebook At Work: arriva ad ottobre il social per l’ufficio
Pubblicato il 29/09/2016 • leggi all'articolo
Brasile: il virus Zika può colpire l’occhio e nascondersi nelle lacrime
Pubblicato il 09/09/2016 • leggi all'articolo
Facebook lancia Lifestage: l’app per i teenager
Pubblicato il 23/08/2016 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus