31/07/18 Come rendere la casa a misura di bambini

ROMA. I bambini portano sempre gioia ed allegria all’interno della famiglia. Il ruolo dei genitori è quello di farli crescere nel miglior modo possibile, ma anche di proteggerli dai possibili rischi presenti all’interno della propria abitazione.

 

Per questo motivo è possibile modificare la propria abitazione per renderla a misura di bambini. Si parte dal set di accessori bagno per bimbi, ad esempio quelli presenti in questa pagina https://www.idroclic.it/set-accessori-bagno-1164, indispensabile per soddisfare i bisogni anche dei più piccoli. In genere i bambini sono molto contenti di trovare oggetti e spazi destinati a loro, raggiungibili e dunque facilmente utilizzabili senza l’aiuto dei grandi. Se hanno facile accesso e un’alternativa equivalente, non hanno motivo di disobbedire e prendere o danneggiare le cose degli adulti.

È buona norma, dunque, inserire arredi di piccole dimensioni nella nostra abitazione. Solo se gli arredi (tavoli, sedie, mensole) sono ad altezza di bambino si può chiedere responsabilità e partecipazione ai nostri figli, insegnando poco per volta la regola secondo cui, quando si è finito di giocare, le cose devono tornare dov’erano.

 

Per alzare un bambino in qualsiasi occasione, si può utilizzare un rialzo o un gradino trasportabile. È indispensabile insegnare ai figli come utilizzare questi complementi, fidandoci delle loro capacità, correggendoli e verificando che imparino a farne un uso corretto. In questo modo si evita che si facciano male utilizzando, ad esempio, una sedia alta a nostra insaputa Se un bambino ha un rialzo maneggevole e che sa di poter utilizzare, ha un’alternativa ad altre trovate imprevedibili e pericolose. Per far sì che gli spazi siano accessibili e raggiungibili anche ai più piccoli, si possono abbassare gli oggetti: ciò che appartiene agli adulti va spostato nella parte superiore dei mobili, lasciando così libero uno spazio nella fascia più vicina al pavimento, all’altezza dei bimbi e pronta per essere riorganizzata.

 

È bene, poi, non riempire la culla di giocattoli e mali lasciarli soli quando fanno il bagnetto o la pappa. Non farli avvicinare troppo allo schermo della tv e munirsi di zanzariere da mettere alle finestre della loro cameretta. Bastano poche regole e accortezze per rendere la casa più sicura e, soprattutto, a portata dei più piccoli. Per scongiurare il rischio di soffocamento non riempire la culla di giocattoli, peluche, laccetti del ciuccio ed evitare catenine, braccialetti o ciondoli. Il bambino va fatto addormentare sul dorso e non sul ventre, in modo da consentirgli una respirazione corretta e il cuscino su cui poggia la testa non deve essere troppo grande e soffice. Il lettino in cui dorme deve avere sponde alte almeno 75-80 cm, mentre le sbarre devono essere distanti tra loro non più di 8 cm per evitare che ci possa infilare la testa. Inoltre, installare zanzariere alle finestre o quelle di protezione sulla culla e non fumare in casa, ma soprattutto nella stanza in cui dormono i bambini.  

comments powered by Disqus