28/10/14 Stato-mafia: tre ore di deposizione per Napolitano al Quirinale

ROMA. Per una mattina la sala del Bronzino, al Quirinale, si è trasformata in un'aula di giustizia. E' durata circa tre ore e mezza, comprensive di una breve pausa, la deposizione del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nell'ambito del processo sulla presunta trattativa trattativa Stato-mafia. Iniziata poco dopo le 10, l'udienza è terminata intorno alle 13.35. A metà mattinata, si è fatta una breve pausa di circa quindici minuti.

Stando a quanto filtrato, la testimonianza ha riguardato due temi probatori: la lettera scrittagli nel 2012 dal suo consigliere giuridico Loris D’Ambrosio dopo essere stato sentito dai Pm di Palermo, e le informative riservate degli apparati di sicurezza su un progetto mafioso di attentare, tra il 1993 e il 1994, alla vita di Napolitano e di Giovanni Spadolini, che all’epoca erano, rispettivamente, presidenti della Camera e del Senato. 

 

Il Colle in una nota «auspica che la Cancelleria della Corte assicuri al più presto la trascrizione della registrazione per l’acquisizione agli atti del processo, affinché sia possibile dare tempestivamente notizia agli organi di informazione e all’opinione pubblica» dell’udienza. Nel corso della deposizione "Giorgio Napolitano ha riferito che, all’epoca, non aveva mai saputo di accordi" tra apparati dello Stato e Cosa nostra per fermare le stragi, ha spiegato Gioivanni Airò Farulla, avvocato del Comune di Palermo, lasciando il Quirinale.  

 

Seduto a uno scrittoio davanti alla corte d’assise disposta al centro della sala del Bronzino, il capo dello Stato Giorgio Napolitano ha risposto alle domande di pm e legali. L’udienza è durata un’ora e mezza, comprensiva di una breve pausa. Nel corso della deposizione non si è mai parlato di Nicola Mancino. C’è stato tempo anche per qualche battuta: "Pensate che abbia la memoria di Pico della Mirandola?", ha detto scherzando Napolitano di fronte ad alcune domande dei pm, che, secondo il Presidente della Repubblica, si allontanavano dall’alveo originario della sua testimonianza. 

Articoli correlati

Consultazioni: al Quirinale arriva il momento dei grandi partiti
Pubblicato il 05/04/2018 • leggi all'articolo
Elezioni Politiche, Napolitano: ‘’Gentiloni punto di riferimento per la governabilità’’
Pubblicato il 21/02/2018 • leggi all'articolo
Legge elettorale, Napolitano: ‘’Voto sì, ma su Gentiloni improprie pressioni’’
Pubblicato il 25/10/2017 • leggi all'articolo
Napolitano: ‘’Elezioni nel 2018. Non si fa cadere un governo per il calcolo tattico di qualcuno’’
Pubblicato il 01/02/2017 • leggi all'articolo
Trattativa Stato-Mafia: Totò Riina pronto a parlare
Pubblicato il 31/01/2017 • leggi all'articolo
Referendum, Napolitano: “Sfida aberrante, Renzi si giudica alle politiche”
Pubblicato il 22/11/2016 • leggi all'articolo
Napolitano: “Se Renzi perde al referendum sarebbe in difficoltà”
Pubblicato il 23/05/2016 • leggi all'articolo
Quirinale: Mattarella inaugura la mostra sui presepi d'Italia
Pubblicato il 11/12/2015 • leggi all'articolo
Trattativa Stato-Mafia: assolto l'ex ministro Mannino
Pubblicato il 05/11/2015 • leggi all'articolo
Morte Ingrao, Napolitano: "Avevamo le stesse passioni"
Pubblicato il 28/09/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus