22/11/17 Corleone: tumulazione blindata per la salma di Totò Riina

CORLEONE. È stata tumulata questa mattina, in un cimitero presidiato da polizia e carabinieri, la salma di Totò Riina. Negati i funerali dall'Arcidiocesi di Monreale, essendo Riina "un pubblico peccatore", c'è stato un momento di raccoglimento tra i familiari che hanno accompagnato la salma del capomafia, tumulata nella tomba che si trova vicino alla cappella subito dopo la benedizione di fra Giuseppe Gentile, il parroco. A dare l'ultimo saluto al Capo dei Capi, la moglie Ninetta Bagarella e tre dei quattro figli, Lucia, Concetta e Salvo.

Il più grande, Giovanni, è ristretto in carcere, dove sta scontando la pena all'ergastolo.  Riina è stato seppellito poco distante dalla tomba dell'altro storico padrino corleonese, Bernardo Provenzano, detto Binnu u' Tratturi, e dal monumento che custodisce le spoglie di Placido Rizzotto, il sindacalista ucciso da Cosa Nostra nel 1948.

Stamani, il feretro del boss Totò Riina è arrivato al cimitero di Corleone, dopo lo sbarco al porto di Palermo. Il carro funebre con la salma del boss era partito da Parma e si era imbarcato a Napoli. H viaggiato sul traghetto "Vincenzo Florio" della Tirrenia, che è attraccato in un molo blindato dalle forze di polizia.

Articoli correlati

È morto Totò Riina: il capo dei capi aveva 87 anni
Pubblicato il 17/11/2017 • leggi all'articolo
Cassazione: ''Totò Riina anziano e malato ha diritto a morire dignitosamente a casa''
Pubblicato il 06/06/2017 • leggi all'articolo
Trattativa Stato-Mafia: Totò Riina pronto a parlare
Pubblicato il 31/01/2017 • leggi all'articolo
Corleone: blitz antimafia, in manette il nipote di Provenzano e altre 11 persone
Pubblicato il 27/09/2016 • leggi all'articolo
Mafia: progettavano attentato contro Alfano, sei arresti
Pubblicato il 20/11/2015 • leggi all'articolo
Omicidio giornalista Mauro De Mauro: assoluzione per Totò Riina
Pubblicato il 27/01/2014 • leggi all'articolo
Mafia, la fermezza di Alfano: ''Bisogna rendere 41bis più duro''
Pubblicato il 16/12/2013 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus