17/11/17 Scuole Aversa, l'assessore Caterino: ''Ho letto cose inesatte su refezione e interventi. Ecco come stanno le cose''

AVERSA.In una nota il capogruppo del Partito Democratico Marco Villano ha dichiarato che nella delibera del 16 settembre 2016 era stato deciso all’unanimità per l’abbassamento della compartecipazione alle spese della mensa fino al 36%. Quella delibera, però, faceva riferimento alle tariffe del 2017. La proposta di delibera di cui parla Villano e che è stata approvata dalla giunta, invece, fa riferimento alle tariffe del 2018, quindi il riferimento di Villano non è corretto”. Queste le dichiarazioni dell’assessore alla Pubblica Istruzione e all’Edilizia Scolastica del comune di Aversa, Emilio Caterino, in risposta alla nota del consigliere Marco Villano sulla refezione scolastica.

In aggiunta, le tariffe del 2017 prevedono già una compartecipazione del 43%. Noi, quindi, non abbiamo dato alcun aumento di spesa. Era del 43%, è rimasto del 43%. In più c’è una distribuzione equa della compartecipazione perchè c’è una soglia di esenzione dai zero ai tremila euro di reddito Isee. Tremila euro di reddito Isee, su una famiglia di quattro persone, equivale ad un reddito annuo di 10/12mila euro. Quindi, tutti questi soggetti, hanno l’esenzione. Poi, via via, si va per fasce di reddito, fino ad arrivare a chi paga il ticket pieno avendo un reddito molto alto” ha precisato l'assessore Emilio Caterino.

Per quanto riguarda l’affermazione di Elena Caterino – aggiunge Emilio Caterino la consigliera del Pd ha detto una cosa inesatta perchè non è vero che la Linguiti ha spostato sei aule alla Pascoli. Questo è totalmente infondato".

"L’istituto ha avuto un problema di infiltrazioni ed abbiamo chiuso tutto il primo piano. In questo modo era necessario trovare una sistemazione ai bambini in questione. Ho chiesto disponibilità alla preside Bocchino la quale mi ha invitato al suo consiglio di istituto proprio per deliberare in merito alla mia richiesta. Il suddetto consiglio ha deliberato positivamente ed ha quindi messo a disposizione più di dieci aule e non sei".

"La Linguiti, però, non ha personale a sufficienza da spostare a sorveglianza dei bambini che sarebbero andati alla Pascoli. Quindi, dopo il consiglio di istituto svolto alla Pascoli, sono andato al consiglio di istituto alla Linguiti, presentando la disponibilità della preside Bocchino. Questa disponibilità, però, è stata declinata proprio per il motivo dell’insufficienza del personale non docente a sorveglianza degli alunni”.

C’è stata poi una ulteriore emergenza sulla Sant’Agostino dove, per inagibilità di un bagno non di nostra proprietà, ma di proprietà della Curia, è stato necessario optare per la rotazione e per i doppi turni. Abbiamo chiesto l’intervento della Curia che, settimana prossima, risolverà il problema". 

"Tornando al Linguiti, abbiamo dato una disponibilità economica di 20mila euro per il rifacimento della copertura. Questa copertura verrà fatta appena il tempo si stabilizza, in modo da far asciugare prima tutta la superficieha aggiunto Caterino.

Alla Linguiti, inoltre, abbiamo risolto problemi che andavano avanti da anni come citofoni e cancelli elettrici non funzionanti. Alla Pascoli abbiamo risolto in modo tempestivo il problema dei neon e dell’illuminazione. E per questo ringrazio il Sindaco Enrico De Cristofaro ed il consigliere Giovanni Innocenti per gli interventi effettuati".

"Stamattina - ha concluso Caterino - sono stato alla De Curtis per verificare tutte le criticità perchè dovrebbe rendersi disponibile una somma per intervenire sulla De Curtis stessa, sul Quarto Circolo, sulla Parente e su tutti gli altri istituti comunali”.

comments powered by Disqus