13/03/19 Nel casertano cresce il mercato delle auto usate

CASERTA. Le auto usate battono quelle nuove in provincia di Caserta per 168 milioni di euro a 124 milioni. Sono queste le cifre che gli abitanti del casertano hanno infatti speso nel corso di tutto il 2018 rispettivamente per veicoli già posseduto da un altro proprietario o meno. A livello di trend, il mercato dell'usato è crescita del 5,5% mentre quello del nuovo è calato dello 0,6%. I motivi di questa tendenza?

Sicuramente la perdurante crisi economica ma anche l'evoluzione tecnologica. Grazie ad Internet infatti, è diventato molto più semplice per venditori ed acquirenti fare affari senza bisogno di intermediari e poi vanno sempre più diffondendosi siti come qui dove è possibile acquistare pezzi da sostituire del proprio mezzo a prezzi davvero ridotti e spesso sostituibili senza neppure dover andare da un meccanico.

Grazie a questi due fattori, sta crescendo sempre di più anche una particolare nicchia di mercato delle auto usate, quella dei mezzi ultra decennali, ovvero con una data di immatricolazione oltre i dieci anni. Alcuni scelgono questi mezzi per ragioni economiche, altri invece la trasformazione in un mezzo di "servizio" da affiancare alla propria vettura principale per utilizzarla in quelle situazioni meno agevoli dove si vuole preservare la macchina più nuova. Come potrete facilmente immaginare, in questa nicchia la regina è la Fiat Panda, ovviamente quella "originale" degli anni '80. Quella più recente invece è la numero 1 ugualmente per quanto riguarda il mercato dell'usato in generale ed anche per le vetture di nuova immatricolazione.

E le auto elettriche? In Italia e ancora di più al sud, la rivoluzione già iniziata soprattutto nei paesi del nord Europa non è assolutamente partita. Anzi, in provincia di Caserta, a differenza di tutte altre campane, nel 2017 abbiamo avuto una diminuzione del parco di auto elettriche circolante. Stiamo parlando comunque di cifre davvero risibili se pensiamo che a livello regionale nello stesso anno, le auto elettriche in circolazione erano 178 e nella provincia di Caserta 11, davanti solo a quella di Benevento dove erano 7.

Sicuramente questi numeri saranno cresciuti in questo anno e mezzo ma sicuramente le cifre sono ancora piuttosto basse fin quando non ci saranno le infrastrutture per effettuare le operazioni di ricarica con facilità. Dalle istituzioni comunque qualche primo segnale sta arrivando. Nella città di Caserta infatti è entrata in vigore un’ordinanza che favorisce l’uso delle automobili a motore elettrico o ibrido, consentendo dunque l’accesso nella Ztl a quelle elettriche e la sosta gratuita nelle strisce blu sia a quelle elettriche che alle ibride.

Siamo di certo soltanto all'inizio di una svolta che comunque entro pochi anni investirà tutta l'Europa con le principali case automobilistiche sempre più intenzionate a fare la svolta "green". Da questo punto di vista anche per FCA il 2020 sarà un primo spartiacque importante visto che sul mercato arriverà sia la 500 elettrica che i primi modelli di Jeep con motorizzazione ibrida. Vedremo se queste mosse di Fiat Chrysler Automobiles porteranno ad un aumento importante anche nel nostro paese dell'aumento di auto a basso impatto ambientale in circolazione.

comments powered by Disqus