16/04/15 Playoff, a Rovigo gara 1 dei quarti

AVERSA. In un PalaJacazzi gremito e festante, vestito di gala per onorare il traguardo straordinario dei play-off centrato dalla squadra di casa, la Corpora lotta strenuamente al cospetto di una Beng Rovigo vogliosa di chiudere il discorso qualificazione già in gara 1. Il match si chiude 3 a 1 per le venete; nel retour match di domenica 19 aprile ore 18.00 in programma al PalaMozart di Rovigo la Corpora dovrà disputare la partita perfetta per ribaltare il pronostico: alle aversane per raggiungere la semifinale si chiede un 3-0 o un 3-1 con successiva vittoria del golden set.

Della Volpe affida le chiavi della squadra al capitano Elena Drozina, in diagonale con Marina Cvetanovic; al centro il duo Lapi-Nardini con Donà e Dekany in banda; libero Giampietri. Rovigo risponde con Lotti e Guatelli di mano, Lulama e Brusegan centrali, Manfredini opposto e Pincerato al palleggio; libero Carolina Zardo.

Per descrivere il primo set mozzafiato basta qualche numero: 66 punti, 40 minuti di gioco e 8 palle set annullate alla Beng, che riesce a chiudere il set sul filo di lana 32-34 al nono tentativo. Fino al 17-17 è equilibrio totale, con le ospiti che colpiscono con continuità al centro e Aversa che distribuisce magistralmente gli attacchi. Della Volpe spende i due tempi discrezionali dopo qualche errore di troppo delle sue (20-23). Al rientro in campo una fast di Lapi (21-23) e un mezzo ace di Focosi (22-23) riportano tutto in equilibrio e preparano il terreno per l’infinito finale. Guatelli (22-24) dà alle sue due palle-set, entrambe banalmente sciupate. Di setball per la Beng ne arrivano subito altri due grazie a Brusegan, ma vengono ancora annullati da una grintosa Cvetanovic. Sul 27-26 arriva la prima chance per Aversa, ma Rovigo risponde (27-27) e rilancia con Guatelli (27-28), a cui risponde ancora l’opposto sloveno (28-28). Sul 30-29 firmato Lapi arriva la seconda possibilità per la Corpora, ma Manfredini risponde presente (30-30). Rovigo ha ancora il tempo di sprecare il set-point numero 7 per mano ancora di Lapi (31-31) e il numero 8 grazie a un guizzo di Drozina (32-32) prima del punto decisivo numero 34, che mette fine a un parziale fantastico ma sfortunato per la Corpora.

Nel secondo parziale Aversa tira fuori gli artigli al pronti-via (5-1). Manfredini accorcia (6-3), ma Drozina recupera un pallone al terzo anello del PalaJacazzi e Dekany segna un nuovo massimo vantaggio (9-4), accorciato leggermente al tempo tecnico (12-8), prima del quale per Aversa entra Ferrara (subito a segno) per Dekany. Al rientro si spegne la luce per la Corpora: il turno in battuta di Guatelli è letale, e vale il 12-12, con successivo sorpasso Beng (13-14). Sul 14-17 Della Volpe sostituisce l’opposto: entra Merkova per Cvetanovic. La ceca buca 2 volte il muro di Rovigo (16-17). Un’indomita Lulama cala il tris (18-20, 18-22, 18-24) e il set scivola ancora via alle aversane.

La ex di turno Daniela Nardini marca l’inizio di terzo set: la centrale udinese timbra tre dei primi sei punti Corpora (6-6). Un altro black-out bianco-blu riporta in un attimo Rovigo avanti di 3 e Della Volpe ferma tutto (7-10). Il turno in battuta di Donà dà fiato alla Corpora, che al minuto di break è sotto di una sola lunghezza (Manfredini, 11-12). Il decimo di Nardini significa pareggio (14-14), il decimo di Lapi vale il +2 Corpora (17-15). Si procede a strattoni, fra scambi infiniti, difese strenue ed errori banali: Rovigo si riporta sotto ancora con Manfredini (20-20). Stavolta la Corpora è cinica quanto basta per schiacciare l’opposizione avversaria: Dekany (21-20) e Cvetanovic (23-20) mettono in discesa il finale di set, che si chiude 25-21 nel boato del PalaJacazzi.

A inizio quarto set le squadre tirano il fiato fino al 6-6, sul quale il solito turno al servizio di Manfredini segna il primo strappo (6-10), al quale Aversa risponde, impattando con un pallonetto di Dekany (11-11). La magiara riesce a siglare il sorpasso (12-11) ma quando si sente odore di tie-break Rovigo risponde con rabbia, ritrova verve difensiva e un ace di Princerato (14-17) induce Della Volpe al primo tempo discrezionale. Entra ancora Merkova per le padrone di casa: la Corpora tira fuori gli artigli e dimezza il gap (da 16-20 a 19-21). Manfredini va di forza ad occhi chiusi (19-22) ed è il break decisivo: Lulama sfrutta la prima palla match e chiude 21-25, mettendo un’ipoteca sul passaggio del turno.

 

Corpora Aversa – Beng Rovigo 1-3

I set:  32-34 (12-11, 39‘)

II set: 18-25 (12-8, 27‘)

III set: 25-21 (11-12, 31‘)

IV set: 21-25 (12-11, 29‘)

 

Corpora Aversa: Drozina 4, Nardini 12, Donà 6, Dekany 17, Cvetanovic 11, Lapi 10, Giampietri (L), Focosi, Ferrara 1, Merkova 4 n.e.: Cheli. All.: Della Volpe

Beng Rovigo: Guatelli 13, Lotti 15, Brusegan 8, Musti De Gennaro 14, Pincerato 6, Manfredini 23, Zardo (L), Norgini n.e.: M’Bra, Crepaldi, Coan, Lisandri. All.: Flisi

 

Articoli correlati

Aversa: i cinque stelle si riorganizzano in vista del ballottaggio
Pubblicato il 03/06/2019 • leggi all'articolo
Tragedia ad Aversa: 32enne investito ed ucciso da un’auto guidata da un 20enne
Pubblicato il 08/01/2019 • leggi all'articolo
Aversa: 14enne accoltella compagno a scuola, arrestato
Pubblicato il 03/12/2018 • leggi all'articolo
Agguato ad Aversa: uomo ucciso a colpi di pistola in Viale Europa
Pubblicato il 19/10/2018 • leggi all'articolo
Aversa: anziana ed investita ed uccisa da pirata della strada, si cerca un suv con targa straniera
Pubblicato il 10/08/2018 • leggi all'articolo
Adesivi ''sospetti'' invadono le strade di Giugliano e Aversa
Pubblicato il 02/01/2018 • leggi all'articolo
Gricignano: il 23 dicembre il Concerto di Natale presso la Chiesa di Sant'Andrea Apostolo
Pubblicato il 22/12/2017 • leggi all'articolo
Scuole Aversa, l'assessore Caterino: ''Siamo prontamente intervenuti per risolvere le diverse criticità. Lavoriamo su una programmazione a medio e lungo termine''
Pubblicato il 08/11/2017 • leggi all'articolo
Aversa: Paola Pezone si racconta ai nostri microfoni
Pubblicato il 16/10/2017 • leggi all'articolo
Ultim'ora GRICIGNANO: lite tra immigrati, panico tra i residenti
Pubblicato il 12/04/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus