10/04/15 Isis, Twitter blocca 10mila account vicini al Califfato

ROMA. Twitter continua la propria battaglia contro l'Isis. Il social network ha infatti bloccato 10mila account vicini al Califfato. Si tratta della più vasta operazione anti-Isis realizzata da un social network e segue la denuncia, da parte di più Paesi, della scelta dello Stato Islamico (Isis) di adoperare Twitter per diffondere immagini, video, messaggi e minacce puntando a reclutare ovunque nuovi jihadisti. 

La notizia segue le critiche dei giorni scorsi che accusavano il social network dell'uccellino di aver permesso agli estremisti islamici di sfruttare il web per diffondere la propria propaganda. Prima dell'azione del 2 aprile, Twitter aveva annunciato di aver bloccato circa 2mila profili, ma le continue pressioni dalla rete, hanno costretto i vertici ad una mossa più decisiva nei confronti degli estremisti. 

Articoli correlati

Milano: 22enne egiziana espulsa per terrorismo: ‘’Progettava attentato in Italia’’
Pubblicato il 14/11/2017 • leggi all'articolo
Gioia Tauro: sequestrata droga dell’Isis, si temono rapporti tra ‘Ndrangheta e Stato Islamico
Pubblicato il 03/11/2017 • leggi all'articolo
Isis, la tv irachena conferma: ‘’Al Baghdadi morto, presto il nuovo califfo’’
Pubblicato il 11/07/2017 • leggi all'articolo
Isis, Mosca: ‘’Forse abbiamo ucciso al Baghdadi in un raid’’
Pubblicato il 16/06/2017 • leggi all'articolo
Lecco: lascia due figlie e il marito per arruolarsi con l’Isis
Pubblicato il 05/12/2016 • leggi all'articolo
Terrorismo: arrestato in Sudan Abu Nassim, reclutatore Isis in Italia
Pubblicato il 14/11/2016 • leggi all'articolo
Germania, arrestato fuggitivo siriano. Progettava attentato in aeroporto
Pubblicato il 10/10/2016 • leggi all'articolo
Germania, operazione anti Isis: arrestati tre siriani legati agli attentatori di Parigi
Pubblicato il 13/09/2016 • leggi all'articolo
Twitter: arrivano gli account verificati per tutti gli utenti
Pubblicato il 21/07/2016 • leggi all'articolo
Terrorismo, l’Europol: “Lupi solitari spesso sono malati mentali”
Pubblicato il 20/07/2016 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus