24/09/18 Stranormanna: un successo annunciato. Dario Santoro e Hanane Janat vincono la quinta edizione

AVERSA. Aversa ha vissuto uno dei più importanti momenti della sua storia sportiva grazie alla V edizione della Stranormanna. Mai come quest’anno è stato così alto il numero dei partecipanti, mai si è visto un così totale coinvolgimento della città. Dopo aver percorso 10 km sulle strade del suggestivo centro storico normanno, a tagliare vittoriosi il traguardo sono stati Dario Santoro per gli uomini e la marocchina Hanane Janat fra le donne. Queste le classifiche della 10 km, sino alla quinta posizione:

Uomini -  1° Dario Santoro - Asd Caivano Runners con il tempo di 30.31; 2° Youssef Aich – Asd Pod. Il Laghetto – 30.48; 3° Ismail Adim – Asd Caivano Runners – 31.32; 4° Abdelkebir Lamachi – Asd International Security – 31.50, 5° Giuseppe Soprano – Asd Caivano Runners – 32.14.

Donne – 1^ Hanane Janat – Asd Pod. Il Laghetto con il tempo di 36.37; 2^ Filomena Palomba – Running Club Napoli – 39.11; 3^ Francesca Palomba – Running Club Napoli – 39.24; 4^ Grazia Rozzano – Asd Caivano Runners – 39.29; 5^ Patrizia Picardi – Asd Pod. Il Laghetto – 41.22.

Youssef Aich e Hanane Janat hanno vinto il traguardo volante, fissato al quinto chilometro di gara. La classifica delle prime dieci società è la seguente: 1^ Asd Caivano Runners; 2^ Asd Napoli Run; 3^ Asd Pod. Il Laghetto; 4^ Asd Runlab; 5^ Asd Amatori Vesuvio; 6^ Asd Podistica Normanna; 7^ Asd Road Runners Maddaloni; 8^ Asd Arca Atletica Aversa Agro Aversano; 9^ Asd Podistica Marcianise; 10^ Asd Run for Love.

Nella Stracittadina di 2,5 km le prime tre posizioni fra gli uomini sono andate a Carlo Cirillo, Vincenzo Santagata e Luigi Nerone. Fra le donne vittoria di Delia Rea, seguita da Chiara De Cristofaro e Stefania Maiello.  

Il successo della Stranormanna è tutto nei numeri dei partecipanti. La V edizione della gara podistica ha visto ai nastri di partenza 1.700 atleti per la 10 km. Un vero e proprio record. A questi vanno aggiunti i circa 800 partecipanti alla Stracittadina di 2,5 km e i 500 bambini che hanno dato il massimo nella ‘Orda StraNormanna’, la Mini Spartan Race, degna e festosa conclusione di una manifestazione che ha lasciato un ricordo indelebile ad atleti e pubblico. A dare il via alla corsa il vescovo di Aversa S.E. Mons. Angelo Spinillo, il sindaco Enrico De Cristofaro e Raphaela Lukudo, madrina di eccezione. La campionessa italiana dei 400 metri piani, vincitrice della medaglia d’oro nella 4x400 ai Giochi del Meditrraneo di Tarragona, è stata accolta con calore ed ha ricambiato l’affetto verso la sua città natale. «Ringrazio gli organizzatori della Stranormanna e tutti coloro che mi hanno permesso di vivere questi bei momenti di sport e solidarietà. Manifestazioni come questa avvicinano il popolo ad uno sport meno conosciuto, ma praticato con enorme passione e sacrificio. Sarò presente anche alla prossima edizione della Stranormanna». Non sta nella pelle il patron Peppe Andreozzi, felicissimo e soddisfatto. «È stata una bellissima edizione, piena di colori, partecipazione e solidarietà. Anche quest’anno abbiamo raggiunto il nostro principale obiettivo, stare vicino ai bambini speciali. Il prossimo anno ci saranno altre sorprese e novità. Appuntamento a settembre del 2019 per la sesta edizione della Stranormanna, ma prima, in primavera, ci sarà la 10 miglia». Infine, un plauso e un ringraziamento va al Comando Forze Operative Sud dell’Esercito, con al vertice il Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano. L’Esercito ha partecipato alla Stranormanna con la fanfara del 1° Reggimento Bersaglieri di Cosenza e un infoteam del 21° Reggimento Guastatori di Caserta, intervenuto per illustrare ai tanti giovani presenti le opportunità professionali nelle Forze Armate. Il dispositivo promozionale è stato coordinato dal Tenente Cololonnello Antonio Grilletto. Un ringraziamento particolare va alla Brigata Bersaglieri di Caserta, guidata dal neo Comandante Generale Diodato Abagnara.  

comments powered by Disqus