22/10/15 Legge di Stabilità, Renzi: "Meno tasse per tutti"

ROMA. Il premier Renzi torna a parlare di Legge di Stabilità ed assicura che ci saranno meno tasse per tutti. "In legge di Stabilità c'è anche una norma che impone a Comuni e Regioni di non alzare le tasse. Gli enti locali avranno tutte le risorse che perderanno con l'abolizione dell'Imu", "d'accordo con l'Anci restituiremo ai Comuni tutto l'equivalente dell'abolizione della Tasi". Per questo "non consentiremo a nessun Comune e a nessuna Regione di alzare le tasse". E' l'annuncio che il premier Matteo Renzi ha fatto durante la registrazione di Otto e mezzo su La7. La legge di Stabilità al Quirinale? "Spero sia solo questione di ore" auspica il premier.

La inevitabile domanda dettata dai recenti "sommovimenti" in Parlamento, ovvero, "Verdini entrerà in maggioranza?", genera un piccolo giallo. Perché Renzi non lo esclude a priori: "A oggi assolutamente lo escludo - dice il premier -. Poi da qui al 2018, osservo che c'è uno sfarinamento del centrodestra che mi colpisce molto. Negli ultimi due anni Berlusconi e i suoi hanno cambiato idea su tutto. Verdini ha votato le riforme". Dopo l'intervista, sulla "questione" Verdini palazzo Chigi dirama una nota dai toni decisamente netti: "In merito a quanto dichiarato dal presidente del Consiglio (...), Denis Verdini e i suoi non fanno e non faranno parte del governo. Se in futuro vorranno aggiungersi con i loro voti a singoli provvedimenti della maggioranza, questo riguarda esclusivamente la libera dinamica politico-parlamentare e non la coalizione di governo". "Sono dieci anni che parliamo solo di Ici, Imu, Tasi, è la tassa più odiata. E non è mai stata tolta - la premessa di Renzi -. E' una misura di pancia? Sì, ma non è elettorale. Vuole parlare agli italiani e dire che stiamo riducendo davvero le tasse". Partendo, spiega il presidente del Consiglio "dai redditi più bassi, con gli 80 euro. Poi abbiamo ridotto le tasse su impresa e lavoro, ora la casa, e il prossimo continueremo con Ires e Irpef. La dico berlusconianamente: meno tasse per tutti. Solo che lui ha fatto lo slogan è se ne è andato, noi lo facciamo davvero". "Sono orgoglioso - sottolinea in conclusione Renzi - di aver messo gli Italiani in condizione di spendere".

Articoli correlati

Renzi a Firenze: ‘’Pensano di essersi liberati di me, ma si sbagliano’’
Pubblicato il 10/09/2018 • leggi all'articolo
Salvini: ‘’Se serve ignoreremo il tetto del 3%. Governo coi Cinque Stelle? Vedremo’’
Pubblicato il 13/03/2018 • leggi all'articolo
Pd, Renzi annuncia: ‘’Mi dimetto da segretario del partito, ma non mollo’’
Pubblicato il 12/03/2018 • leggi all'articolo
Elezioni Politiche: terremoto in casa Pd, Renzi verso le dimissioni
Pubblicato il 05/03/2018 • leggi all'articolo
Elezioni, collegi uninominali: bocciati D’Alema e Grasso, passano Delrio, Boschi, Lorenzin e Casini
Pubblicato il 05/03/2018 • leggi all'articolo
Elezioni, Renzi: ‘’Pd primo partito è importante per l’Italia’’
Pubblicato il 01/03/2018 • leggi all'articolo
Elezioni, Renzi: ‘’Senza i numeri si torni al voto, sono d’accordo con Berlusconi’’
Pubblicato il 06/02/2018 • leggi all'articolo
Direzione Pd, Renzi: ‘’Serve sforzo unitario’’
Pubblicato il 14/11/2017 • leggi all'articolo
Ballottaggi Comunali: bene Forza Italia, male il Pd
Pubblicato il 26/06/2017 • leggi all'articolo
Elezioni anticipate, Renzi: ‘’Non cambia nulla se si vota sei mesi prima’’
Pubblicato il 31/05/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus